Sabato, 21 ottobre 2017 ore 05:13  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SANITA' E SALUTE

Prestazioni del centro di salute mentale ex Reventino a rischio anche dopo l'estate secondo l'associazione San Pietro e Paolo

Si chiede al dg Perri un tavolo di confronto per sopperire alle carenze organiche

Prestazioni-del-centro-di-salute-mentale-ex-Reventino-a-rischio-anche-dopo-l-estate-secondo-l-associazione-San-Pietro-e-Paolo
Giovedì 10 Agosto 2017 - 20:42

I soci dell’associazione San Pietro e Paolo ringraziano «della tempestiva risposta data dal Dg Perri sullo spettro della possibile chiusura del Centro di Salute Mentale  ex-Reventino», sostenendo che «comprendiamo tutte le difficoltà nel periodo estivo, riteniamo però che le nostre preoccupazioni abbiano un fondamento, ed è  necessario un confronto serio e ragionevole sulla Salute Mentale» perché «a settembre avremo lo stesso problema come ben sa il dg Perri,  pertanto lo invitiamo a convocarci subito dopo il rientro dalle ferie, per costruire insieme un piano che tenga conto delle oggettive carenze di personale, e di iniziare a immaginare che sia ora di prendere in mano la convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità anche in Calabria e programmare e richiedere future risorse in coerenza con Piano d’azione per la salute mentale 2013-2020.  Restiamo in attesa di una voce dei sindaci che ci sembrano i più “disincantati”, come se i TSO e la salute mentale  fosse una faccenda ineludibile».    




ULTIMISSIME