Giovedi, 19 ottobre 2017 ore 14:54  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Nonostante il bilancio in passivo Oliverio promuove la gestione De Felice in Sacal

Si invita ad abbandonare i localismi, chiedendo di accellelare l'avvio dei voli da Reggio e Crotone

Nonostante-il-bilancio-in-passivo-Oliverio-promuove-la-gestione-De-Felice-in-Sacal
Martedì 10 Ottobre 2017 - 17:53

Il Presidente della Regione Mario Oliverio nel suo intervento ieri all'assemblea dei soci della Sacal ha ringraziato il presidente De Felice «per il lavoro che sta facendo e che sta producendo significativi risultati, a partire in primo luogo dal consolidamento del progressivo incremento dei passeggeri sull'aeroporto di Lamezia Terme e dal risanamento finanziario della società», anche se si stava andando ad approvare un bilancio in perdita.
«Le polemiche - ha detto il Presidente della Regione nell'occasione- non servono, anzi sono dannose. E' necessario uno sforzo di tutti per sostenere questa linea che con la gestione unitaria degli aeroporti calabresi può consentire alla nostra regione di rompere definitivamente la marginalità e l'isolamento. E' ora importante, dopo l'intensificazione dei collegamenti su Reggio Calabria attivare i collegamenti con l'aeroporto di Crotone. So che il presidente De Felice sta lavorando in questa direzione. Colgo l'occasione per chiedere al CdA di Sacal di accelerare i tempi affinché il vasto comprensorio del crotonese possa essere servito dai collegamenti aerei. Sono sicuro che questo obiettivo sarà realizzato».
Per Oliverio «non servono i localismi ma un impegno unitario, perché la Calabria o cresce insieme o l'alternativa è un declino irreversibile. Le strutture aeroportuali di Crotone e Reggio Calabria sono parte fondamentale di un sistema regionale nel quale il ruolo e la funzione dell'aeroporto internazionale di Lamezia Terme sono esaltate. La gestione unitaria degli aeroporti calabresi affidata alla Sacal- ha concluso il Presidente della Regione- è un risultato strategico atteso da decenni e sempre ostacolato da miopi spinte localistiche e dal prevalere di interessi e di poteri che hanno impedito la crescita dell'insieme della regione. Ora che siamo riusciti finalmente a realizzare questo obiettivo dobbiamo lavorare con coerenza per rilanciare il sistema aeroportuale. Per questa strategia la Regione sta lavorando ed investendo risorse importanti». Intenzioni che poi nella realtà si devono scontrare con i tagli del finanziamento regionale, imposti per norma, destinato proprio alla costruzione della nuova aerostazione lametina. 




ULTIMISSIME