Sabato, 18 novembre 2017 ore 16:59  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SANITA' E SALUTE

Firmato in Piazza Italia il protocollo d'intesa sull'’osservazione e la programmazione di interventi sui fenomeni della tratta di persone

Firmato dalle associazioni Comunità Progetto Sud Onlus, Mago Merlino, cooperativa Il Delta,  Fondazione Città solidale di Catanzaro in accordo con l´ASP di Catanzaro

Firmato-in-Piazza-Italia-il-protocollo-d-intesa-sull-osservazione-e-la-programmazione-di-interventi-sui-fenomeni-della-tratta-di-persone
Mercoledì 18 Ottobre 2017 - 14:25

Con un flash mob organizzato nel piazzale antistante la stazione ferroviaria di Lamezia Centrale, raffigurante uomini e donne in catene e con la bocca chiusa da nastro adesivo mentre mercanti trattavano brandendo soldi finiti il prezzo della loro persona, si è celebrata la 11° giornata europea contro la tratta umana voluta dalle associazioni Comunità Progetto Sud Onlus, Mago Merlino, cooperativa Il Delta,  Fondazione Città solidale di Catanzaro in accordo con l´ASP di Catanzaro con la quale le associazioni nella stessa giornata hanno firmato il protocollo d´intesa ““Per l’osservazione e la programmazione di interventi sui fenomeni della tratta di persone e dello sfruttamento sessuale, del grave sfruttamento lavorativo e accattonaggio ricadenti sul territorio della provincia di Catanzaro”.
L'accordo sancisce la divulgazione a livello regionale di buone pratiche in merito al contrasto alla tratta e che mira a rendere «fruibili i servizi medico-sanitari alle persone vittime di tratta», ed intende «predisporre gli strumenti per una osservazione e programmazione di interventi sui fenomeni della tratta di persone e dello sfruttamento sessuale, del grave sfruttamento lavorativo e accattonaggio ricadenti sul territorio della Provincia di Catanzaro. Tali interventi dovranno essere mirati anche alla prevenzione e all’emersione di questo fenomeno che fonda le sue radici sulla negazione della dignità della persona vittima, avendo come obiettivo la sua disintegrazione sociale e psicologica».
Simbolico anche il luogo scelto per la firma del protocollo, ovvero Piazza Italia, luogo poco distante dal piazzale che ospita la Locomotiva molto spetto denunciato per essere location delle attività di prostituzione per strada, nonché scenario a fine luglio di una manifestazione dei residenti che lamentavano nella zona degrado, scarsa sicurezza e pochi controlli sugli stranieri presenti ed in transito.




ULTIMISSIME
Cambio in panchina per l'Atletico Maida
Venerdì 17 Novembre 2017