Sabato, 18 novembre 2017 ore 16:58  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ARTE E CULTURA

Simona Barba Castagnaro ottiene una menzione speciale a Cosenza

Per il suo libro dal titolo “Annerita di condensa” nella sezione “E” concernente libri editi di poesie.

Simona-Barba-Castagnaro-ottiene-una-menzione-speciale-a-Cosenza
Domenica 22 Ottobre 2017 - 9:0

Si è tenuta presso la sala capitolare del chiostro di San Domenico a Cosenza la premiazione dell’ottavo Concorso Nazionale ed internazionale di poesia e narrativa, organizzato dall’Associazione socio-culturale “Club della Poesia”. La serata è stata condotta dal presidente Fabiani ed è stata contornata dalle note di Piergiuseppe Maggi, dalle voci narranti di Massimo Cistaro e Tonino Buffone, dai dipinti di Marcello La Neve, Francesca Mirabelli e Calì la Rebelle.
Tra i premiati del concorso figura la scrittrice lametina Simona Barba Castagnaro, che si è guadagnata una Menzione Speciale per il suo libro dal titolo “Annerita di condensa” nella sezione “E” concernente libri editi di poesie.
«La poetessa – ha commentato la giuria - nel tracciare un percorso di vita vissuta, ci regala una indelebile lezione di vita».
“Annerita di condensa” delinea infatti un dolorosa esperienza vissuta e descrive tutto ciò che consegue alla creazione di un muro emotivo dovuto a tale specifica esperienza. Il libro narra di conseguenza le gesta, le vicende e i pensieri più reconditi di un ego oppresso, a tratti cinico e disincantato, ma profondamente umano. Quattro mura circondano questo ego da un lasso temporale lunghissimo. Le pareti perciò sono annerite dall’acqua, che fluisce e che continua a fluire facendosi metafora, da quell’acqua che scorre al pari del tempo e che lo fa col medesimo carattere inesorabile ed in maniera tendenzialmente crudele anch’essa. L’acqua e il tempo allora si scandiscono e filtrano tra le mura, tra mura necessarie ed invalicabili, ma necessitanti di un tentativo di evasione con l’ausilio di un’incisiva e speciale figura, di un dolcissimo uomo fuori ed oltre il tempo, di un padre fuori ed oltre lo spazio, ma ben piantato nella più grande voragine del cuore e nella sede ultima e prima di ricordi inestinguibili.




ULTIMISSIME
Cambio in panchina per l'Atletico Maida
Venerdì 17 Novembre 2017