Lunedi, 18 dicembre 2017 ore 09:57  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Finanziamenti da 4.935.840 euro per collegare l'aeroporto di Lamezia Terme con 15 nuove destinazioni

Amsterdam, Berlino, Copenhagen, Dublino, Ginevra, Kiev, Lisbona, Malta, Parigi, Sofia, Vienna come internazionali, Genova, Palermo, Perugia, Verona per le nazionali.

Finanziamenti-da-4935840-euro-per-collegare-l-aeroporto-di-Lamezia-Terme-con-15-nuove-destinazioni
Lunedì 04 Dicembre 2017 - 18:45

Online dal 13 novembre sul sito della Sacal, il bando per l'attivazione di nuovi collegamenti aerei da/verso gli aeroporti della Calabria viene ricordato oggi dall'amministrazione regionale, che vi destina complessivamente circa 12 milioni di euro a valere sui fondi Pac per il miglioramento della connettività tra la Calabria e le altre regioni d'Europa e per il sostegno dello sviluppo del sistema turistico e ricettivo.
Entro il 25 gennaio le compagnie potranno partecipare alla concessione dei contributi a titolo di sovvenzione diretta finalizzata all'attivazione di nuovi servizi aerei di linea per passeggeri tra gli aeroporti situati nel territorio e altri aeroporti situati nello spazio aereo comune europeo (EAEC).
I nuovi voli, da garantire per 3 anni finanzianti e 3 anni successivi (quindi un totale di 6 anni), dovranno riguardare i 3 scali regionali dividendo i contributi in 3 lotti distinti tra Crotone (2.938.000 euro), Reggio Calabria (3.878.160), Lamezia Terme (4.935.840).
Nell'avviso son anche indicate le possibili nuove mete per i 3 diversi scali, con quello lametino da collegare con Amsterdam, Berlino, Copenhagen, Dublino, Ginevra, Kiev, Lisbona, Malta, Parigi, Sofia, Vienna come mete internazionali, Genova, Palermo, Perugia, Verona per quelle nazionali.
Per Crotone si cercano voli con Barcellona, Basilea, Colonia, Corfù, Creta, Praga, Stoccarda, Stoccolma, Tirana, Bolzano, Cagliari, Firenze, Trieste, Venezia.
Per Reggio Calabria l'avviso cerca collegamenti con Alghero, Barcellona, Bucarest, Cracovia, Duesseldorf, Edimburgo, Londra, Monaco, Parigi, Verona, Bari, Bologna, Genova, Venezia.
«La pubblicazione dell'avviso che prevede un'importante dotazione finanziaria – ha dichiarato il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio – segna un passo significativo nella direzione del rilancio del trasporto aereo regionale. Ci siamo impegnati per sostenere il potenziamento del sistema aeroportuale calabrese, rafforzando tutti gli scali, perché riteniamo fondamentale per realizzare qualsiasi percorso di sviluppo interrompere la perifericità del territorio. Attraverso l'attivazione di nuovi collegamenti aerei, definiti a seguito di un intenso confronto con diversi attori regionali e con il gestore unico del sistema aeroportuale, sarà possibile non solo garantire il diritto alla mobilità dei cittadini calabresi ma dare anche alla regione concrete possibilità di esprimere tutto il proprio potenziale in termini sia turistici, che culturali e commerciali riappropriandosi del valore aggiunto costituito dalla centralità nel Mediterraneo e in Europa».
«Con questa importante iniziativa – ha dichiarato l'Assessore Francesco Russo – prende corpo una delle sezioni maggiormente qualificanti del Piano Regionale dei Trasporti, quella dedicata all'accessibilità esterna alla Regione e alla mobilità aerea. Come ho avuto modo di dire in più occasioni, il Piano di cui si è dotata la Regione nello scorso mese di dicembre è fatto di cose concrete e realizzabili e la pubblicazione dell'Avviso di questi giorni ne è la dimostrazione evidente. Mi sembra anche particolarmente significativo che il quadro dei collegamenti sia stato composto sollecitando sia il mercato di riferimento con una manifestazione di interesse pubblicata lo scorso anno, ma anche con il proficuo supporto del gestore unico degli aeroporti calabresi che mantiene evidentemente il polso delle esigenze di chi concretamente opera nel settore. Nella situazione di obiettiva criticità in cui si trova il sistema aeroportuale calabrese, la Giunta presieduta da Mario Oliverio si è orientata nel sostenere gli investimenti nel campo dei servizi aerei in un quadro puntualmente rispettoso delle regole comunitarie sulla concorrenza, come certificato dalla Commissione Europea che ha approvato l'iniziativa».




ULTIMISSIME