Sabato, 21 aprile 2018 ore 11:41  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

La Conad Lamezia fa suo il derby contro la Raffaele e si avvicina alla matematica vittoria del campionato

L'altro regalo per Nacci e Conad Lamezia arriva poi da Potenza, dove Leverano perde 3-1 portando così a 6 i set di vantaggio dei giallorossi nel decretare il fattore campo

La-Conad-Lamezia-fa-suo-il-derby-contro-la-Raffaele-e-si-avvicina-alla-matematica-vittoria-del-campionato
Domenica 15 Aprile 2018 - 20:30

CONAD LAMEZIA – RAFFAELE LAMEZIA 3-0 (25-23, 25-18, 25-10)

Durata set: 30’-30’-24’

CONAD LAMEZIA: Gerosa 2, Spescha 13, Alborghetti  3, Turano 8, Del Campo 11, Bruno 8, Zito lib.,  Gaetano 2, Alfieri, Sarpong 3, Garofalo 2, Polignino 1. Allenatore: Vincenzo Nacci

RAFFAELE LAMEZIa: Ferraro L., Porfida 5, Procopio 9, Citriniti 6, Butera 9, Piccioni 4, Sacco lib., Esposito,  Mafrici 1, Graziano 1, Lo Riggio 1. Non entrati: Pasciuta, Ferraro A., Torcasio. Allenatore: Rino Guzzo

ARBITRI: Pierluigi Sodano di Vibo Valentia e Martina Scavelli di Catanzaro

Ad un passo dalla vittoria matematica della vittoria del proprio campionato (sono 8 le lunghezze di vantaggio sul Cinquefrondi a 3 gare dal termine), la Conad Lamezia batte per 3-0 come nella gara d’andata la Raffaele Lamezia, con unico neo l'aver dovuto disputare tale gara al palazzetto dello sport di Pianopoli, in un impianto che a stento riesce a contenere il pubblico accorso (ed in cui anche il tabellone nel primo set fa qualche bizza). Non essendoci ancora atti concreti da parte della terna commissariale sulla riapertura al pubblico del Palasparti (al mutuo di 1 milione di euro con il credito sportivo che si sarebbe dovuto firmare entro fine anno, nell'ultimo piano si sono aggiunti lavori per 50.000 euro non specificati, cifra che però non permetterà né affidamenti diretti né tempi brevi di svolgimento).
Agli starting six schieramenti tipo per entrambi i tecnici. Nacci, che nel giorno del suo compleanno si regala una bella vittoria,  non cambia e manda in campo Gerosa-Spescha sulla diagonale principale, Turano-Alborghetti al centro, Bruno-Del Campo sulle bande, Zito libero. Guzzo schiera invece Ferraro, Porfida, Citriniti, Procopio, Butera, Piccioni e Sacco libero.
Si parte con un break dei gialloblu (0-2), partiti subiti cattivi e decisi a giocarsi il tutto per tutto in questa gara che, per la Raffaele, mette di fatto in palio solo il prestigio. Il vantaggio della squadra di Guzzo aumenta ancora (2-6) con Conad che fatica ad entrare in partita. Un ace di Turano e uno di Del Campo accorciano lo svantaggio (12-14) ma un contrattacco vincente di Porfida e un diagonale fuori di Spescha riportano la Raffaele a +4 (12-16). Riesce a farsi sotto la Conad grazie ad un contrattacco di Del Campo e un attacco mandato fuori da Piccioni (15-16). Nel momento topico del set un muro su Bruno porta la Raffaele avanti di 3 (19-22) e Nacci opta per il cambio della diagonale principale: dentro Alfieri-Sarpong, fuori Gerosa-Spescha. Viene fuori la vera Conad Lamezia che riesce, spinta dal pubblico, a ribaltare a suo favore il risultato e a chiudere il set alla prima occasione con un attacco vincente di Sarpong (25-23).
Un finale di set in crescendo per la Conad, un avvio di seconda frazione ancora su ritmi alti. Due muri consecutivi di Spescha e Turano (con Del Campo al servizio) permettono ai giallorossi di staccare subito la Raffaele 4-2. Il vantaggio aumenta ancora grazie alla ritrovata lucidità e concretezza di Spescha e compagni (14-20), mentre la Raffaele sparisce dal campo. Gira tutto a dovere, Gerosa inventa, Spescha, Del Campo e Bruno realizzano, Turano e Alborghetti sono insuperabili a muro e dietro Zito coordina al meglio ricezione e difesa.  Sul 21-16 Nacci inserisce Garofalo per Bruno che ripaga subito la fiducia mettendo a terra due punti consecutivi, il primo in attacco il secondo a muro, che portano la Conad sul 23-16.  Ci pensa il capitano a chiudere alla prima occasione portando la Conad sul 2-0 (25-18).
Dopo l’ottima partenza e la rimonta subita nel primo set,  un secondo vissuto sempre ad inseguire, la Raffaele accusa il colpo e perde completamente la testa. Tanti errori gratuiti dei gialloblù caratterizzano l’avvio del terzo parziale (8-2) e la Conad gioca sul velluto. Sul 9-2 arriva anche un cartellino rosso per proteste alla Raffaele che testimonia il momento difficile della squadra di Guzzo. Ai gialloblù non riesce più nulla mentre ai giallorossi viene tutto facile e il vantaggio assume dimensioni significative (18-3) con un lungo turno in battuta di Del Campo. A referto va anche Gaetano che mette a terra il muro che vale il 20-5. Sul 21-6 entra anche Chirumbolo che difende subito un ottimo pallone non concretizzato poi dai compagni. Si chiude in scioltezza 25-10 con il bolide messo a terra da Polignino.
L'altro regalo per Nacci e Conad Lamezia arriva poi da Potenza, dove Leverano perde 3-1 portando aumentando così iò vantaggio dei giallorossi nel decretare il fattore campo nei successivi scontri per la promozione in serie A (gara 1 il 12 maggio, gara 2 il 16, eventuale gara 3 il 19). Sempre sperando che nella città della piana si torni a giocare nell'impianto di via Marconi (e si discuta al più presto di come sarà gestito il costruendo di via del Progresso, necessario non solo alla Conad per la prossima stagione).
La gara di andata e l'eventuale spareggio si disputano in casa della squadra con la miglior classifica al termine della regular season, secondo i seguenti criteri in ordine prioritario:

  1. miglior posizione in classifica;
  2. maggior punti in classifica;
  3. maggior numero di gare vinte;
  4. miglior quoziente set;
  5. miglior quoziente punti.

Attualmente i lametini sono in vantaggio su più punti:
CONAD LAMEZIA CZ
58 punti
20 vinte
5 quoziente set
1.242 quoziente punti

BCC LEVERANO LE
55 punti
19 vinte
3.2222 quoziente set
1.1793 quoziente punti




ULTIMISSIME