Lunedi, 18 giugno 2018 ore 15:23  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

«Sul progetto decisivo per il futuro dello scalo lametino e di tutta la nostra Regione, è calato il silenzio»

Rosario Piccioni di Lameziainsieme contesta la linea Sacal e amministrazione commissariale

Sul-progetto-decisivo-per-il-futuro-dello-scalo-lametino-e-di-tutta-la-nostra-Regione-calato-il-silenzio
Lunedì 11 Giugno 2018 - 14:0

Rimarcando i problemi avuti negli ultimi giorni dall'aeroporto di Crotone, Rosario Piccioni di Lamezia Insieme contesta che «la gestione De Felice, che avevamo accolto un anno fa come un importante segnale di rinnovamento, si sta rivelando deludente e inadeguata. Nel caso specifico l'aeroporto di Crotone, territorio che – ci tengo a ribadirlo – ha tutto il diritto a chiedere di non essere isolato e di essere dotato di un sistema di collegamento efficiente – sta diventando lo specchio della gestione Sacal a guida De Felice della politica portata avanti dalla giunta regionale sul sistema aeroportuale: annunci spot, le scelte strategiche rimandate o messe da parte in favore di pressioni localistiche, nessuna idea o progetto sul futuro di ampio respiro».
Rientrando in ambito più locale ex assessore della giunta Speranza sottolinea che «ancora oggi non sappiamo da parte della commissione straordinaria e del rappresentante del Comune nel cda, nominato dai commissari 4 mesi fa, come si vuole muovere il Comune di Lamezia rispetto alla gestione del più grande aeroporto calabrese. Come Comune lametino, assisteremo silenti rispetto a una gestione Sacal fortemente deficitaria, che annuncia riapertura di aeroporti senza poi le condizioni minime per poter operare? E soprattutto chiediamo alla commissione a che punto è l'iter per la realizzazione della nuova aerostazione. Sul progetto decisivo per il futuro dello scalo lametino e di tutta la nostra Regione, è calato il silenzio. Tanto dalla commissione straordinaria quanto dalla giunta regionale. Siamo alla vigilia della stagione estiva e assisteremo di nuovo alle scene imbarazzanti di turisti costretti ad aspettare ore e ore sotto il sole l'arrivo degli aerei internazionali. Dal via libera della commissione europea sono passati ormai 3 anni. E' possibile continuare a rimandare con il rischio di perdere il finanziamento per la realizzazione del progetto?»
Manca la copertura finanziaria dopo il taglio del finanziamento previsto dalla Regione per non incorrere negli aiuti di stato, anche se qualche lavoro preliminare sarebbe già stato avviato in aeroporto.




ULTIMISSIME