Quantcast

L’istituto comprensivo Saverio Gatti centro di eccellenza per l’apprendimento della lingua inglese

Consegnati i diplomi a 50 bambini della scuola primaria

Più informazioni su


    Sono 50 i bambini della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo “Don Saverio Gatti” di Lamezia Terme, appartenenti ai plessi “Manzi” di Lamezia Terme e a quelli di Pianopoli e Feroleto Antico, insieme alle loro famiglie, che hanno partecipato con entusiasmo alla cerimonia di certificazione Cambridge Assessment Yle Starters. L’evento si è svolto nel plesso lametino “Manzi”, situato nel quartiere di Capizzaglie che, per l’occasione, è stato addobbato a festa  con i colori della bandiera britannica e numerosi simboli del Regno Unito.

    Da novembre 2016 a maggio 2017 sono stati i protagonisti del “Progetto Cambridge”, un corso di potenziamento allo studio della lingua inglese attivato dall’istituto di appartenenza in sinergia con l’associazione “Five”, di Lamezia Terme, a cui fa capo l’unico centro autorizzato “Cambrigde English” della provincia di Catanzaro. Il corso ha permesso loro di partecipare  all’esame finale di giugno del livello Starters, l’inizio delle certificazioni Cambridge, che tutti i “young learners” hanno brillantemente superato. I giovani studenti,  indossando un cappello da laureato giallo, simbolo della certificazione Starters, hanno ricevuto il “diploma” direttamente dalle mani di  Simon Brown, responsabile di numerosi centri Cambridge diffusi sul territorio italiano, alla presenza del Cem della società “Five” Anthony Caruso e dello staff dei docenti di madrelingua ad essa appartenente. Ad ospitarli c’era la dirigente scolastica Anna Maria Rotella e le docenti di lingua inglese dell’Istituto, che hanno preparato gli alunni: Francesca Fiore, insegnante del plesso “Manzi” e  referente del progetto, Vittoria Saladini, docente del plesso di Pianopoli e Lucrezia Vescio insegnante del plesso di Feroleto.
    Brown, parlando in italiano con il pittoresco accento inglese, ha speso per i ragazzi parole di congratulazioni e d’incoraggiamento affinché continuino gli studi al meglio delle loro capacità.  Anthony Caruso, a nome di tutto il suo staff, ha evidenziato di aver riscontrato in questi studenti un’entusiasmante motivazione verso lo studio della seconda lingua e, vista la loro età, una straordinaria padronanza dei contenuti appresi, che si evince chiaramente dai risultati ottenuti. Li ha inoltre spronati ad essere sempre responsabili per imparare a compiere buone scelte di vita rispettando le regole date dalla famiglia, dagli educatori e dalla società di cui fanno parte.
    La dirigente, con orgoglio, si è a sua volta complimentata con gli allievi e con le proprie insegnanti, certa di aver dato l’avvio a un progetto di alta qualità, che segna l’inizio di un percorso di studi da continuare, in quanto essenziale nell’attuale società multietnica e digitale. L’apprendimento delle lingue straniere e, soprattutto della lingua inglese, infatti,  permetterà di aprire molte porte nel mondo lavorativo. La dirigente, inoltre, ha sottolineato che la collaborazione con le famiglie, da ritenersi lodevole nel proprio Istituto, è un valore aggiunto per la crescita sana degli alunni e per il mantenimento della scuole nei luoghi di appartenenza. La presenza delle scuole è “luce” che vivifica, che accresce e migliora l’ambiente in cui è situata in quanto centro non solo di istruzione, ma di educazione e formazione delle giovani generazioni e degli abitanti tutti.
    Attualmente nell’Istituto Comprensivo sono attivi due corsi Cambridge sempre rivolti ai bambini della scuola primaria, uno mira nuovamente alla certificazione Starters e l’altro alla successiva, ossia al Movers, quest’ultimo frequentato dai bimbi oggi certificati. 

    Più informazioni su