Mercoledì online la presentazione della collaborazione per l’archivio storico tra Comune e Lions Club

La localizzazione dell'Archivio al piano terra dell'ottocentesco Palazzo Nicotera Severisio

Più informazioni su

Si consolida e si espande la sinergia tra l’associazione di servizio Lions Club e il Comune di Lamezia Terme. Mercoledì alle ore 17:30 si svolgerà, nell’ambito del progetto distrettuale “Da Sud”, l’evento di presentazione dell’Archivio Storico del Comune di Lamezia Terme.

Le modalità di svolgimento prevedono l’impiego della piattaforma telematica GoToMeeting, con collegamento in streaming dei partecipanti e di chi vuole assistere alle relazioni. Il motivo centrale di questo evento Lions fonda le sue basi nel riconoscere un fondamentale presidio identitario e storico, oltre che un possibile volano di sviluppo.

L’evento sarà introdotto e moderato da Rosina Manfredi, Presidente di Zona 21 per il Distretto Lions 108 Ya (Campania, Basilicata e Calabria) e socia del Lions Club Lamezia Terme Host. Seguiranno i saluti di Anna Caterina Egeo, Presidente Outcoming del Lions Club Lamezia Terme Valle del Savuto, Giuseppe Barbuto, Presidente della X Circoscrizione Lions, Paolo Mascaro, Sindaco del Comune di Lamezia Terme, Giorgia Gargano, Assessore alla Cultura del Comune, e Lucio Leone, noto storico della città.

Concluderà il convegno l’intervento del Governatore del Distretto Lions 108 Ya, Nicola Clausi, che nel corso della sua presidenza ha puntato molto su Da Sud, un progetto che nelle sue forme e nelle sue sfaccettature punta alla rinascita del Meridione con una riscoperta delle sue tante ricchezze culturali, storiche e turistiche. Il service presso il nuovo Archivio Storico si inquadra, in Da Sud, come espressione di una ricerca e successiva valorizzazione della storia dei tre comuni del lametino prima della fusione nel singolo comune di Lamezia Terme.

La localizzazione dell’Archivio al piano terra dell’ottocentesco Palazzo Nicotera Severisio – sede della Biblioteca Comunale e della Casa del Libro Antico – garantirà a studiosi e curiosi l’accesso a documenti, in parte digitalizzati, finora sconosciuti. Come è noto, la città di Lamezia Terme è stata fondata nel 1968 dalla fusione dei tre precedenti ex comuni di Nicastro, Sambiase e Sant’Eufemia. Da quanto agli atti, i fondi dell’ex comune di Nicastro conservano atti databili tra il 1862 e il 1969; quelli dell’ex comune di Sambiase, tra il 1818 e il 1968; quelli del’ex comune di Sant’Eufemia, tra il 1936 e il 1969. I documenti andranno sottoposti a ordinamento, pulitura, inventariazione e digitalizzazione.

Una parte di questi potrà anche necessitare di restauro, come nel caso di uno dei più importanti reperti del fondo di Sambiase: il catasto onciario dell’ex Comune, datato al 1818, tra i più antichi, rari e preziosi “monumenti” del futuro Archivio.

Il Lions Club Lamezia Terme del Savuto, che dal primo luglio vedrà iniziare il nuovo anno sociale, intende avviare un percorso di sinergia e integrazione con l’Archivio, nella forma di concrete contribuzioni per l’espletamento di un suo progetto di riqualificazione.

Più informazioni su