Quantcast

Bando per i Grandi Eventi calabresi, cofinanziamento regionale fino ad un massimo di 300.000 euro

L’obiettivo strategico è il sostegno della creatività dei territori e sviluppare le produzioni culturali che si realizzano entro il 31 dicembre

Più informazioni su

    È pubblicato in pre-informazione l’avviso di selezione per l’attribuzione del marchio regionale dei Grandi Eventi calabresi e per la concessione di un sostegno economico per 2020, con una dotazione finanziaria di 2 milioni di euro (i progetti saranno finanziati nella misura massima del 80% della spesa complessiva ritenuta ammissibile e per un importo massimo pari a 300.000 euro).

    Il presente avviso è finalizzato all’attuazione del Piano d’Immagine e Promozione turistica 2020 approvato con DGR 103 del 25/05/2020 e specificatamente dell’azione 4.1 del predetto piano; inoltre, con il presente avviso si dà attuazione alla “scheda Nuove operazioni n. 7- PAC 2007-2013” per come riprogrammata con DGR 104 del 25/05/2020 e s.m.e.i.

    L’obiettivo strategico è il sostegno della creatività dei territori e sviluppare le produzioni culturali che si realizzano fino ad un massimo di 10 giorni consecutivi entro il 31 dicembre all’interno di beni culturali, ambientali (ad esempio aree archeologiche, anfiteatri, musei, edifici storici, borghi, aree e parchi naturali etc.), centri storici e, più in generale, nei luoghi e località di maggiore attrattività turistica che hanno i requisiti necessari per la realizzazione di eventi.

    Non rientrano nella categoria dei grandi eventi, e quindi non possono ottenere il relativo riconoscimento regionale, iniziative svolte in luoghi e periodi diversi tali da non rendere identificabile il progetto artistico, nonché quelli che si svolgono in luoghi non di pregio e non rappresentativi dell’identità locale (quali ad esempio stadi, campi sportivi, palazzetti, ecc).

    Gli eventi, il cui contenuto artistico culturale di qualità e in grado di competere in un più ampio circuito nazionale e internazionale, sono da ritenersi attrattori turistici perché capaci di accendere i riflettori sulla comunità locale, sul paesaggio, sulla tradizione e l’identità. In virtù della concessione del marchio, e per una migliore efficacia dell’intervento, nonché per favorire una più ampia fruibilità degli eventi, è prevista in capo all’Amministrazione un’attività di coordinamento delle attività di promozione e comunicazione nonché dei periodi di svolgimento di ogni singolo evento tali da ricoprire il più ampio arco temporale;

    La durata del processo di esame delle domande presumibilmente non si protrarrà oltre i 30 giorni dalla scadenza dell’avviso (che sarà fissata al 15° giorno dopo la pubblicazione sul bur), e comunque in un tempo ragionevole rispetto al numero di domande pervenute. Difficilmente, quindi, saranno finanziati eventi previsti prima di agosto.

    Più informazioni su