Dal 17 agosto al 4 ottobre il Teatro Grandinetti quartier generale del primo lungometraggio di Mario Vitale

Per le riprese che dovranno iniziare dopo il 31 agosto già individuate le location nel centro di Nicastro

Più informazioni su

Dal 17 agosto al 4 ottobre il Teatro Grandinetti diventerà il quartier generale della produzione del primo lungometraggio di Mario Vitale, “L’afide e la formica”, con approvato ieri in giunta l’accordo tra l’amministrazione comunale e la società di produzione Indaco s.r.l.

Sono concessi i camerini (senza arredi) e servizi igienici annessi, lo spazio attrezzeria, il foyer, 2 stanze da adibire a ufficio della produzione senza accesso di pubblico, ma senza il pagamento del canone «constatato che l’uso del teatro sarà legato unicamente alle esigenze di produzione, non sarà accessibile al pubblico e non sarà usato a fini di lucro, ma esclusivamente come luogo di supporto alle attività legate alla realizzazione del film».

Nella delibera si precisa anche che «la produzione del film costituisca una sicura opportunità di promozione della città di Lamezia Terme, essendo le scene girate nel territorio comunale, con particolare attenzione al centro storico del quartiere di Nicastro», dando così il proprio assenso ed indicazioni per le varie autorizzazioni necessarie (rivelando che alcune scene saranno girate anche presso lo stadio provinciale Carlei, con quindi competenza dell’ente intermedio per tale ambito) per le riprese che dovranno iniziare dopo il 31 agosto.

Si sottolinea inoltre che «la tematica affrontata sia di attualità e che restituisca l’immagine di Lamezia Terme come di una città vitale e accogliente, rispettosa delle diversità, capace di conciliare la tradizione e la modernità, di creare le giuste opportunità per lo sviluppo della persona e di praticare una reale integrazione e inclusione tra i cittadini e gli stranieri residenti», essendo al centro della trama l’attività sportiva e l’inclusione di una giovane atleta di origine marocchina.

Più informazioni su