Frame anche lametini nel filmato sui Musei del sistema museale regionale

Sabato si celebra la Terza giornata regionale dei musei, che nel 2020 prevede da parte della Regione Calabria un intero weekend dedicato

Più informazioni su

Sabato si celebra la Terza giornata regionale dei musei, che nel 2020 prevede da parte della Regione Calabria un intero weekend dedicato dal 27 al 29 novembre. Per l’occasione è stato realizzato un filmato sui Musei del sistema museale regionale, dal titolo “La tua storia, i nostri Musei”, che comprende anche frame lametini sebbene il museo archeologico e quello diocesano non compaiano nell’elenco delle strutture comprese.

«Purtroppo – sottolinea il presidente facente funzioni con delega ai Beni culturali, Nino Spirlì –, tutti i luoghi dell’arte sono stati chiusi per ordine del Governo. Noi siamo considerati ancora zona rossa. Ma come fare a dare ai Calabresi, e a chi in Calabria non può venire in questo momento, la possibilità di avere un piccolo assaggio, una spalmata di arte, che riguardi i grandi tesori che sono contenuti nei nostri musei? La Regione Calabria ha chiesto alla società Bluocean di preparare un piccolo estratto che possa rappresentarci in pochi secondi».

Ed ecco l’augurio di Spirlì: «La speranza è che i musei possano riaprire a breve e che i visitatori ci possano arrivare al più presto. Ma intanto ci godiamo le immagini di questo piccolo video che è una visita virtuale. La Calabria è una delle regioni del mondo con un gran numero di musei riconosciuti e anche privati. Questo perché la nostra regione è un vero forziere di arte, cultura e identità».

Il video “La tua storia, i nostri Musei”, prodotto da Bluocean per Regione Calabria, vuole essere uno strumento di promozione e un orgoglioso richiamo alla vera identità calabrese, destinata a ispirare nuove eccellenze. Sarà visibile sul sito della Regione Calabria (nel portale istituzionale del dipartimento Istruzione e Cultura è possibile consultare una nuova pagina dedicata), sul web, sul canale Rai regionale e sui social, per accendere i riflettori sui musei per tutto il prossimo fine settimana, in modo da sensibilizzare cittadini e potenziali turisti e da invitarli a visitare i principali luoghi della cultura regionale non appena sarà possibile. Il filmato, il primo realizzato da quando è stato avviato il sistema museale, non ha l’obiettivo di far pubblicità ai musei, ma quello di promuovere le bellezze del patrimonio artistico calabrese. È l’occasione per far conoscere le iniziative in favore dei musei e in particolare dei 35 musei inseriti nel Sistema museale della Calabria.

I musei sono luoghi di ricerca scientifica, educazione al patrimonio e ai diritti umani e costituiscono presidi di legalità, pertanto la Regione intende fornire loro un supporto costante e concreto. La partecipazione, richiesta dalla Regione ai professionisti museali della Calabria, al corso di aggiornamento erogato dalla Scuola dei Beni e delle Attività culturali, in accordo con la direzione generale Musei del Mibact, è in linea con tutto questo. Dal primo dicembre sarà possibile accedere alla piattaforma nazionale che consentirà di valutare il livello di raggiungimento degli standard minimi di qualità per i musei e i luoghi della cultura di appartenenza pubblica. La Regione intende favorire l’allineamento dei Musei calabresi agli standard previsti a livello nazionale e internazionale, consapevole che i Musei svolgono un ruolo determinante nelle comunità di riferimento, tanto in ambito culturale che sociale. La Regione Calabria che ha, fin dal principio, contribuito alla crescita del progetto adottando i Luqv, con delibera di Giunta, partecipando alla sperimentazione della piattaforma sulla quale verranno messi in rete circa 5.000 musei italiani, a seguito di una attenta procedura di valutazione, ha intrapreso una strada volta alla costante crescita e qualificazione dei musei calabresi.

Dal tavolo di confronto la Regione intende avviare giornate di programmazione partecipata su alcuni temi sui quali si lavorerà attraverso bandi mirati e azioni diversificate. I temi cardine sono: la sicurezza a tutti i livelli (di sedi, collezioni, personale e visitatori); quello delle tecnologie digitali trasversali alle aree funzionali dei musei (d’ala catalogazione al restauro, dalla didattica alla comunicazione etc.); la rete museale e territoriale integrata e la comunicazione, per le quali la Regione intraprenderà misure specifiche che consentiranno ai musei già accreditati al sistema regionale di allinearsi più compiutamente agli standard nazionali e, a tutti gli altri, consentirà un progressivo avvicinamento ai Luqv. Sul sito istituzionale della Regione, nella sezione musei della Calabria, è possibile prendere visione della rete dei musei e della modulistica per richiedere il riconoscimento al sistema museale.

Più informazioni su