Albero della vita nel Parco Mastroianni, in attesa di opere di riqualificazione e riapertura passerelle pedonali foto

Progetti di miglioramento della struttura da parte di associazioni, ma dal Comune si attende la manutenzione

Più informazioni su

Nel  parco fluviale “Felice Mastroianni” piantiti nuovi “Alberi per la Vita”, tramite il service organizzato dal Lions Club Lamezia Terme, in collaborazione con l’associazione “Malgrado tutto”, che è in attesa ancora di firmare ufficialmente l’assegnazione della gestione triennale dei parchi, ed in sinergia con il comitato cittadino “Quelli che il parco”.

Ad accompagnare la messa in posa del cerro la violinista Debora Strangis tramite le note di Ennio Morricone con Mission, e What A Wonderful World, seguita dal saluto della presidente Lions, Annamaria Aiello.

Monito da parte del vescovo Giuseppe Schillaci a «ritrovarsi insieme, costruire già a partire da adesso un mondo più accogliente ed umano. Piantando un albero condividiamo un seme di vita», con l’auspicio per il futuro: «dobbiamo riprenderci la nostra casa comune, facendo la nostra parte renderemo ogni territorio migliore. Andiamo avanti con fiducia, viva la vita».

Il Comune è stato rappresentato dal segretario generale Pasquale Pupo, con poesia declamata da Maria Bitonte, cerimoniere per la Calabria, tra i vari altri interventi

Parco che, oltre alla mancata firma della gestione triennale, era tornato recentemente agli onori delle cronache per via di progetti di associazioni appoggiati dal Comune.

A luglio dello scorso anno l’Ama Calabria, nel merito del progetto presentato per il bando regionale relativo ai grandi eventi, aveva proposto l’installazione di 4 opere artistiche all’interno del parco, intenzioni che però si sono arenate insieme all’iter che la Regione non ha più portato avanti dopo il cambiamento della commissione che doveva giudicare le proposte.

L’Ama Calabria si candida per un calendario di eventi sul territorio lametino dall’11 al 20 ottobre

Più recente invece l’impegno del Rotary Club Lamezia Terme, che ha indetto un concorso di idee per riqualificare gli stabili dei servizi attualmente esistenti ma vandalizzati, ipotizzando di poter aggiudicare i 2.500 euro di premio e completare l’opera di restyling entro fine maggio.

Bando da 2.500 euro per riqualificare in modo artistico i 4 fabbricati del parco Mastroianni

In merito alle passerelle chiuse al passaggio pedonale, le prime ordinanze son del 2015, con prove di carico effettuate nuovamente nel 2017 ed un piano di riapertura legato anche ad una manutenzione ordinaria e straordinaria ad oggi ancora non effettuata per via dei vari passaggi burocratici necessari.

La mancata manutenzione prescritta avrebbe comportato la chiusura delle 2 passerelle nel Parco Mastroianni dal 2015

Ad oggi entrambe le passerelle mancano di alcuni listelli, ma anche il sistema di illuminazione è stato vandalizzato così come gli altri elementi di arredo e strutturali del parco. Oltre alla manutenzione del verde, quindi, sarebbe necessario un intervento più incisivo, per il quale al momento però non è possibile prevedere tempi e costi.

Passerelle Mastroianni

Più informazioni su