Quantcast

Mercoledì a Soveria Mannelli la presentazione del libro di monsignor Bertolone su Rosario Livatino

Il volume, edito da Rubbettino, verrà presentato nel il Santuario Nostra Signora di Fatima

Più informazioni su

Si intitola “Rosario Livatino. Agende non scritte” il libro che l’Arcivescovo di Catanzaro e Presidente della CEC, mons. Vincenzo Bertolone, ha dedicato al martire siciliano beatificato lo scorso 9 maggio ad Agrigento.

Il volume, edito da Rubbettino, verrà presentato per la prima volta a Soveria Mannelli, presso il Santuario Nostra Signora di Fatima, il prossimo 16 giugno. La presentazione sarà preceduta, alle 18,30, dalla celebrazione dei Vespri presieduti dallo stesso mons. Bertolone.

All’evento prenderanno parte, oltre all’Autore, il Procuratore della Repubblica di Lamezia Terme, il dott. Salvatore Curcio, e il Vescovo di Lamezia, mons. Giuseppe Schillaci. L’evento dà inizio alla novena in onore di San Giovanni Battista, patrono della città del Reventino.

Il libro di mons. Vincenzo Bertolone, che è peraltro postulatore della causa di Livatino, non si limita a ricostruire le fasi della vita del Giudice ucciso dalla mafia, ma attraverso le testimonianze di quanti lo conobbero e agli appunti che il Beato era solito vergare, riesce a rendere lo spessore umano, spirituale e soprattutto cristiano del giovane Rosario. Un ragazzo che sin da giovanissimo si interroga sulla giustizia e sulle dinamiche che spesso finiscono per rendere gli uomini prigionieri delle loro stesse costruzioni e che a quella giustizia espressione dell’amore di Dio saprà offrire tutto se stesso, fino al sacrificio estremo.

I giorni di Rosario Livatino (1952-1990) scorrono tra le mani di chi legge, in maniera asciutta, essenziale, diretta. Con sensibilità, equilibrio e decoro. Mancano i toni enfatizzanti di certe agiografie. Non ci sono forzature, nulla che occorra dimostrare. Le parole – frasi, citazioni, pezzi di repertorio, stralci di giornale, testimonianze – calzano a puntino, al momento giusto. E raccontano l’evento, straordinario nella sua normalità, di un’esistenza abbracciata e custodita dal Divino: «Sub tutela Dei»!

Più informazioni su