Quantcast

Sarà presentata giovedì l’ottava edizione della serata evento “Liriche, note e…sotto le stelle di San Lorenzo”

Ad ospitare la manifestazione il 9 agosto sarà il parco delle Terme Caronte

Più informazioni su

Sarà presentata giovedì l’ottava edizione della serata evento “Liriche, note e…sotto le stelle di San Lorenzo”, iniziativa voluta dall’Associazione culturale San Nicola guidata da Pino Morabito. Ad ospitare la manifestazione il 9 agosto sarà il parco delle Terme Caronte messo a disposizione dalla famiglia Cataldi che gestisce la stazione termale da oltre un secolo.

Anche per l’edizione 2021 sarà ricordato un illustre lametino che ha lasciato un segno profondo nella storia della città. Per l’ottava edizione di “Liriche, note e…” la scelta è caduta su Don Saverio Gatti, ministro di Dio e maestro di vita. A ricordarlo saranno i suoi stessi figli spirituali che da oltre mezzo secolo ne testimoniano le idee e gli insegnamenti.

Durante la serata evento, per il terzo anno consecutivo, sarà assegnato il premio La rosa nel bicchiere, ispirato al poeta lametino Franco Costabile tra i più grandi autori della letteratura del Novecento. Il riconoscimento andrà a Francesco Polopoli, docente di latino e greco, esperto di filologia neotestamentaria e divulgatore gioachimita. Lo studioso e scrittore è una figura insigne della letteratura contemporanea, molto stimato e apprezzato nel contesto culturale nazionale ed internazionale.

L’Associazione ha inteso premiare l’Ordine dei medici della città di Bergamo. Un ‘segno tangibile’ di riconoscenza e gratitudine per tutte quelle persone (medici e operatori sanitari in genere) che sono diventate gli ‘eroi del quotidiano’ in questa lunga e sofferta emergenza dovuta alla pandemia globale da Covid-19.

In questa ottava edizione, per il primo anno, sarà anche assegnata la targa speciale “Rosanna Cataudo”, in memoria della compianta professionista lametina scomparsa prematuramente qualche mese fa. A ricevere il riconoscimento Ettore Greco, già primario della divisione di Oncologia dell’ospedale Giovanni Paolo II di Lamezia. Un medico ed anche una persona dalla grande umanità che ha saputo prendersi cura dei suoi pazienti non solo a livello sanitario ma anche dal punto di vista psicologico.

La targa speciale per l’arte e la creatività andrà all’artista lametino Francesco Spatara, ormai da anni sardo d’adozione ( infatti risiede a Tortolì nell’Ogliastra da circa 40 anni). Spatara è tra i protagonisti del primo Atlante dell’Arte Contemporanea edito dalla De Agostini.

Non mancherà il momento dedicato al teatro con il componimento “Panta Rei” di Salvatore De Biase: una ballata sulla Calabria di ieri e di oggi, mali antichi e doglianze nuove per una terra benedetta da Dio e maledetta dagli uomini. Francesco Sinopoli curerà i momenti musicali.

Più informazioni su