Quantcast

Venerdì incontro all’Uniter sulla Bioinformatica con Mario Cannataro

L’obiettivo delle scienze omiche è quello di analizzare, nella sua interezza, particolari aspetti di un sistema biologico.

Più informazioni su

È previsto per venerdì 14 gennaio, sempre alle 17 presso la sede di Via Misiani 4/bis, il prossimo incontro dell’Uniter (Università della Terza Età e del tempo libero) presieduta da Costanza Falvo D’Urso che invita gli interessati a prenotarsi per partecipare in presenza (tel. 3807027676).

Ospite della serata è Mario Cannataro, Professore Ordinario di Ingegneria Informatica e Bioinformatica presso l’Università della Magna Graecia di Catanzaro, che relazionerà sul tema “Bioinformatica: analisi di dati omici per la medicina personalizzata”.

La bioinformatica è la scienza multidisciplinare che coinvolge la biologia, l’informatica, la matematica e la statistica per l’analisi di sequenze biologiche, genomi e per la predizione della funzione e della struttura di macromolecole. L’avvento delle nuove tecnologie omiche ha infatti permesso di studiare, in modo globale, la biologia e la medicina in moltissimi aspetti della vita.

L’obiettivo delle scienze omiche – tutte le discipline che hanno per oggetto lo studio, la caratterizzazione e la quantificazione di insiemi di molecole biologiche al fine di delinearne struttura, funzioni e dinamiche in un organismo – è quello di analizzare, nella sua interezza, particolari aspetti di un sistema biologico. Tutto ciò è stato possibile grazie alla disponibilità di piattaforme informatiche innovative high-throughput (alta produttività) che hanno un ruolo centrale nella cosiddetta P4 Medicine (Medicina predittiva preventiva, personalizzata e partecipativa) in particolare nella ricerca sul cancro. Il tutto con un approccio olistico, cioè interdisciplinare.

Più informazioni su