Quantcast

Aperta fino al 30 giugno la mostra documentaria “Pietro Ardito e il suo tempo”

Con la mostra, i cui materiali provengono dal fondo della famiglia Ardito e dal fondo della famiglia D’Ippolito, si conclude il progetto dell’Associazione Pietro Ardito San Teodoro

Più informazioni su

E’ stata aperta al pubblico, questa mattina, alla presenza dell’Assessore alla Cultura Giorgia Gargano, del Presidente della Associazione Pietro Ardito, Enzo Mastroianni, del Direttore del Museo Diocesano, Francesco Paolo Emanuele, e di Raffaele Gaetano, studioso di Ardito, la mostra documentaria “Pietro Ardito e il suo tempo”, organizzata dalla suddetta associazione, presso la Casa del Libro Antico – Biblioteca Comunale di Lamezia Terme.

Con la mostra, i cui materiali provengono dal fondo della famiglia Ardito e dal fondo della famiglia D’Ippolito, si conclude il progetto che l’Associazione Pietro Ardito San Teodoro ha voluto realizzare per la valorizzazione della figura e l’opera di Pietro Ardito – il cittadino più illustre di San Teodoro come l’ebbe a definire Don Pietro Bonacci, per decenni parroco di San Teodoro.

Il progetto è stato finanziato dalla Regione Calabria nell’ambito dell’Avviso pubblico per la Valorizzazione dei beni culturali Annualità 2019 AZIONE 3: Tipologia 3.2: Valorizzazione della cultura calabrese e delle personalità di rilievo della storia della regione.

Nel corso del progetto sono state molteplici le iniziative realizzate: il convegno di presentazione del progetto presso il Caffè Letterario Chiostro; un convegno di approfondimento sulla figura e l’opera di Ardito tenuto presso il Seminario Vescovile di Lamezia; varie iniziative divulgative presso le scuole della città; attività di drammatizzazione teatrale con gli studenti dell’Istituto Comprensivo Perri – Pitagora, a cura dell’Associazione TeatroP; varie altre iniziative in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Lametino e diverse associazioni culturali della città.

E’ in corso la stampa degli atti del convegno realizzato a cura di Raffaele Gaetano ed edito dalla Rubbettino; nel volume sarà anche ristampata, in versione anastatica, la prima edizione del 1872 di “Artista e Critico”, opera principale di Ardito.

La mostra sarà visitabile negli orari di apertura al pubblico della Biblioteca Comunale a Palazzo Nicotera, fino al 30 giugno.

Più informazioni su