Quantcast

Insieme al 2019 la polizia locale lametina saluta altri due componenti andati in pensione

«Quella del “ Vigile” in una città sia oggi più che mai una missione fondamentale contro il degrado, la criminalità, il rispetto delle regole basilari, a condizione che venga portata avanti nel segno della giustizia e dell’equità, per contribuire a difendere e rafforzare il senso di comunità e la dimensione civica nel territorio»

Più informazioni su


    Nell’ultimo giorno dell’anno presso la sala formazione del Comando della Polizia Locale si è svolto un breve momento di saluto in occasione del collocamento a riposo di 2 appartenenti al Corpo, il Tenente Colonello Gianfranco Pujia e il Maresciallo M. Antonio Sicilia.
    Alla presenza dei familiari, i componenti il Corpo, il Sindaco e il vicesindaco, il vicecomandante Rubino ha ricordato gli oltre 40 anni di servizio spesi nel Corpo della Polizia Locale Lametina dai due operatori.
    Nel corso della cerimonia di commiato si ci è soffermati additandoli come esempio agli operatori più giovani, «dello straordinario rigore morale e intellettuale, dell’eccezionale competenza e del loro forte impegno civile, nei diversi ruoli, ricoperti nel Corpo nel corso degli anni e di come tutto questo li abbia portati a conquistarsi la stima e la gratitudine da parte delle Amministrazioni e dei Comandanti che si sono susseguiti nella guida del Corpo nonché dei cittadini».
    Nelle parole di ringraziamento dei due Operatori, in particolare quelle del Ten. Col. Pujia, il ricordare come «quella del “ Vigile” in una città sia oggi più che mai una missione fondamentale contro il degrado, la criminalità, il rispetto delle regole basilari, a condizione che venga portata avanti nel segno della giustizia e dell’equità, per contribuire a difendere e rafforzare il senso di comunità e la dimensione civica nel territorio».
    Da parte del Sindaco, e del Vice Sindaco, presenti al saluto, i complimenti e il ringraziamento per il lavoro svolto a nome di tutta l’Amministrazione evidenziando «l’impegno e l’equilibrio dimostrato dai due operatori nel corso degli anni», ma allo stesso modo si è ribadito «che l’Amministrazione, anche in questi giorni di festa, è a lavoro per rilanciare il potenziale di crescita della città di Lamezia Terme dove, il Corpo della Polizia Locale che ha chiaro, anche attraverso l’esempio di chi oggi raggiunge un traguardo della vita lavorativa, l’impegno che sarà richiesto nei prossimi mesi per rilanciare il necessario confronto costruttivo con i cittadini e con le parti sociali e produttive del territorio».
    Il ringraziamento più grande è stato però per le famiglie che li hanno supportati e per tutto l’arco della carriera; e ciò a comprova di come la dedizione alla divisa imponga anche delle privazioni per gli affetti più cari.
    L’augurio che il Ten. Col. Gianfranco Pujia e il M.llo M. Antonio Sicilia possano realizzare ogni loro più intimo desiderio personale ha concluso la breve ma significativa cerimonia.

    Più informazioni su