Quantcast

Primo giorno con le nuove regole anti contagio anche a Lamezia Terme

Chiudono Palasparti e piscina, saltano spettacoli teatrali, clienti in fila sui marciapedi per rispettare le distanze nei negozi

Più informazioni su

E’ una sfilza di comunicati a certificare la volontà di rispettare quanto imposto dal Governo da ieri, ed anche a Lamezia Terme molte attività si fermano in tal senso. Fuori da quelle commerciali chi ha deciso di uscire trova file di clienti in attesa del proprio turno, dovendo i negozianti rispettare l’indicazione di far entrare all’interno solo un certo numero di utenti per volta per evitare assembramenti e far rispettare almeno 1 metro di distanza. Chiudono invece i locali della movida del centro città, e per tutti i conti economici si potranno fare solo alla fine dell’emergenza in atto.

Nutrito anche il numero di voli che le compagnie aeree hanno cancellato o riprogrammato, mentre son diventate esecutive le già note direttive emanate ieri dall’amministrazione comunale.

Alla luce delle nuove disposizioni emesse dal Governo Decreto Legge 9 marzo 2020 n. 14 “Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale” , l’ATS Lamezia , in qualità di soggetto gestore del Palazzetto dello Sport di Lamezia Terme, comunica che la struttura resterà chiusa fino all’emanazione di nuove disposizioni del Governo. Stessa informazione anche dall’Arvalia per quanto riguarda la vicina piscina comunale.

Anche lo spettacolo “Johann Sebastian Circus” della compagnia Circo El Grito – previsto per il 19 marzo al Teatro Grandinetti – è stato annullato. «Sperando di vederci presto e di vivere insieme altri bellissimi momenti di teatro e socialità, quando questo sarà di nuovo possibile. Per adesso restiamo a casa. Un abbraccio virtuale a tutti» dichiarano gli organizzatori.

Anche il Tribunale di Lamezia Terme si adatta alle nuove direttive del Decreto governativo in tema di precauzione e norme dovute all’emergenza Covid-19. Il presidente, Bruno Brattoli ha firmato a sua volta il decreto n. 60/2020 che dispone “misure necessarie al fine di limitare assembramenti nei locali del Palazzo di Giustizia”.

In particolare, si legge, il presidente dispone “che, nel periodo compreso tra l’11 ed il 21 marzo 2020:

a) Le Cancellerie del Tribunale (Gip-Gup, Penale Dibattimento, Civile generico, Esecuzioni e Fallimenti, Volontaria Giurisdizione, Lavoro e Previdenza) saranno aperte all’utenza dalle ore 10.00 alle ore 13.00 di ogni giorno lavorativo; L’accesso ai suddetti uffici di cancelleria avverrà esclusivamente previa prenotazione, a mezzo Pec, da parte degli avvocati interessati; in particolare:

b.l) gli avvocati avranno cura di prenotare, preferibilmente con un giorno di anticipo e mediante richiesta da inviare agli indirizzi di posta elettronicacertificata specificati in calce, il proprio accesso in Cancelleria, altresìindicando, ove possibile, gli estremi del fascicolo (mediante richiamo delnominativo delle parti, degli imputati ovvero del numero di RGT, RGGip,RGNR, RGAC, RGVG, RFall, RGE, RGL) e le ragioni (es. visione del fascicolo, estrazione copie verbali o atti) dell’accesso;

b.2) gli uffici di cancelleria comunicheranno, sempre tramite PEC, il giorno e l’orario (che sarà individuato con ora e minuto di accesso: es. ore 10.45; ore 11.15) in cui l’avvocato richiedente potrà accedere alla cancelleria;

b.3) gli uffici di cancelleria avranno la cura di scaglionare temporalmente l’accesso degli avvocati dimodoché detto accesso comporti la presenza di un solo avvocato per volta in Cancelleria; b.4) gli avvocati provvederanno al deposito di istanze o atti rivolti al giudicante a mezzo PEC, ove ciò non sia espressamente vietato dalla legge; provvederanno al deposito telematico di atti e documentazione ove ciò sia imposto o anche solo consentito dalle norme sul PCT;

c) L’accesso agli uffici di Cancelleria da parte degli altri professionisti (periti, consulenti tecnici, curatori, custodi, ecc.) avverrà esclusivamente con le stesse modalità poc’anzi stabilite per l’accesso degli avvocati;

d) L’accesso da parte dei privati agli uffici di cancelleria, limitatamente agli atti ed istanze che possono essere proposti personalmente dalle parti senza necessità dell’assistenza di un avvocato, avverrà, analogamente a quanto disposto per gli avvocati, esclusivamente previa prenotazione del!’ accesso mediante richiesta da inoltrare ali’ indirizzo PEC o di posta elettronica (per i soggetti privi di Pec) indicato in calce; nella email di prenotazione, la parte privata interessata inserirà, nello spazio destinato all’oggetto della missiva elettronica, il nominativo dell’ufficio richiesto ( es. “Volontaria Giurisdizione”; “Fallimenti”; “Esecuzionji immobiliari”; “Civile generico”) e, nel corpo della missiva, esporrà le ragioni dell’accesso; la data e l’ora dell’accesso saranno comunicate dall’ufficio di Cancelleria mediante posta elettronica e saranno stabilite secondo i criteri di cui alla lettera b.3 che precede; il privato avrà cura di portare con sé e di esibire agli addetti alla vigilanza all’ingresso del Palazzo di Giustizia la mail inviatagli dall’ufficio di Cancelleria e contenente la data e l’orario in cui gli è consentito l’accesso; L’Ufficio Notifiche Esecuzioni e Protesti sarà aperto all’utenza dalle ore 9.15 alle ore ll.30 (per la ricezione dei soli atti urgenti dalle ore 9.15 alle ore 10.30); l’accesso da parte degli avvocati all’Unep avverrà con le modalità stabilite alle lettere b.l, b.2, b.3 che precedono. In particolare, per il servizio esterno, l’Ufficio si limiterà allo svolgimento di attività urgenti ed indifferibili.

Indirizzi di posta elettronica

Cancelleria civile generico (rgac)

PEC: civile. tribunale. lameziaterme@giustiziacert.it Email (per le parti private sfornite di PEC): ornella.torchia@giustizia.it (indicando nell’oggetto la dicitura CIVILE GENERICO)

Cancelleria fallimenti ed esecuzioni (RFall – RGEs)

PEC: fallimentare. tribunale. lameziaterme@giustiziacert.it Email (per le parti private sfornite di PEC): sabrina.marasco@giustizia.it (indicando nell’oggetto la dicitura FALLIMENTI ovvero ESECUZIONI IMMOBILIARI ovvero ESECUZIONI MOBILIARI)

Cancelleria lavoro (rgl)

PEC: lavoro. tribunale. lameziaterme@giustiziacert.it Email (per le parti private sfornite di PEC): marianna.perri@giustizia.it (indicando nell’oggetto la dicitura LAVORO)

Cancelleria volontaria giurisdizione (rgvg)

PEC: volgiurisdizione.tribunale.lameziaterme@giustiziacert.it Email (per le parti private sfornite di PEC): giovanna.giampà@giustizia.it (indicando nell’oggetto la dicitura VOLONTARIA GIURISDIZIONE)

Cancelleria penale dibattimento (rgt – rgnr)

PEC: penale. tribunale. lameziaterme@,giustiziacert.it

Email (per le parti private sfornite di PEC): giovanni.pileggi@giustizia.it indicando nell’oggetto la dicitura PENALE DIBATTIMENTO)

Cancelleria Gip-Gup

PEC: gip.tribunale.lameziaterme@giustiziacert.it Email (per le parti private sfornite di PEC): maria.morabito@giustizia.it (indicando nell’oggetto la dicitura GIP-GUP LAMEZIA)

Cancelleria recupero crediti

PEC: recuperocrediti.tribunale.lameziaterme@giustiziacert.it Email (per le parti private sfornite di PEC): deborah.chirico@giustizia.it (indicando nell’oggetto la dicitura RECUPERO CREDITI)

Più informazioni su