Quantcast

‘Ndrangheta: Cgil-Progetto Sud-Libera: “Aula bunker a Lamezia”

"Processo 'Rinascita Scott' resti in contesto sociale Calabria"

“Con l’avviso ai 479 indagati a conclusione delle indagini preliminari relative all’inchiesta ‘Rinascita Scott’ della Dda di Catanzaro, si avvicina la fase dello svolgimento del processo. Per la celebrazione dello stesso risulta quanto mai necessario individuare il luogo adeguato per le attività processuali, in sicurezza, nel rispetto delle misure anti-virus, evitando difficoltà di allestimento e quindi con soluzioni agevoli, economiche e di rapida soluzione”. E’ quanto si afferma in una nota congiunta della Cgil, della Comunità Progetto Sud e di Libera Calabria. “In questo senso rispetto alle proposte avanzate nei giorni scorsi – è detto ancora nella nota – ci sembra di facile percorribilità l’ipotesi che individua come sede, per la eventuale soluzione, l’ ex area Sir di Lamezia Terme e precisamente gli immobili di proprietà della Regione, gestiti dalla Fondazione Mediterranea Terina Onlus che risponderebbero ai requisiti di sicurezza, logistica, anche in merito a parcheggi e vigilanza. Si tratta di strutture già dotate di servizi che con un investimento contenuto potrebbero garantire la trasformazione e la adattabilità alle necessità di una aula bunker e di prossimità rispetto al Tribunale di Vibo Valentia”.

“Riteniamo tale proposta – si sottolinea nella nota di Cgil, Progetto Sud e Libera – utile a rispondere in maniera tempestiva e con vantaggio economico alla esigenza processuale e ci consentiamo di sottoporla al vaglio delle autorità competenti anche al fine di assicurare che l’importanza della celebrazione del detto processo non sia sottratta al contesto sociale della nostra regione e del territorio, come momento di riscatto e per l’affermazione della giustizia contro il malaffare e l’illegalità prodotte dalla ‘ndrangheta in Calabria”.