Quantcast

Nel 2020 oltre 8.300 interventi da parte dei vigili del fuoco in provincia

Il 22,41% da parte del Distaccamento Terrestre di Lamezia Terme, il 6,5% dai Distaccamenti volontari di Girifalco, Taverna e Martirano Lombardo

Nella giornata del 4 dicembre ha avuto luogo la celebrazione della Festività di Santa Barbara, Patrona del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Alle 9 il Comandante Provinciale, Fabio Leando Cuzzocrea, alla presenza del Direttore Regionale, Carlo Dall’Oppio, e del personale operativo in servizio, ha provveduto alla deposizione di una corona, nel cippo della sede Centrale del Comando, in memoria dei Caduti dei Vigili del Fuoco. Successivamente, presso la Chiesa del Monte dei Morti in Catanzaro, ha avuto luogo la cerimonia religiosa, officiata da Vincenzo Bertolone, Arcivescovo di Catanzaro-Squillace, alla quale hanno preso parte le massime Autorità Civili e Militari.

La ricorrenza di Santa Barbara è un’occasione per effettuare un bilancio dell’attività svolta nell’ultimo anno e, quindi, per fornire alla collettività un resoconto sull’impegno svolto dai Vigili del Fuoco della provincia di Catanzaro.

Negli ultimi 12 mesi, per quanto concerne l’attività di soccorso tecnico urgente, sono stai effettuati oltre 8.300 interventi, sostanzialmente lo stesso “carico di lavoro” dell’anno passato, con un’estate caratterizzata da numerosi incendi di bosco che hanno martoriato il territorio calabrese.

L’elevato numero di interventi è espressione di una domanda di soccorso sempre molto alta a causa di una consistente vulnerabilità del territorio ma anche di una vulnerabilità del tessuto sociale.

Circa 3.000 dei suddetti interventi sono stati necessari a causa di incendi, poco più di 900 per danni d’acqua e circa 200 per soccorso a persona, inclusi quelli per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il 41,85% degli interventi è stato effettuato dal personale in servizio presso la sede Centrale del Comando di Catanzaro, il 22,41% dal Distaccamento Terrestre di Lamezia Terme, il 10,93% dal Distaccamento di Sellia Marina, il 10,66 % dal Distaccamento di Soverato, il 7,41% dal Distaccamento di Chiaravalle e circa il 6,5% dai Distaccamenti volontari di Girifalco, Taverna e Martirano Lombardo.

Preziosissimo e degno di menzione anche il contributo operativo del personale afferente al Distaccamento Aeroportuale di Lamezia Terme, garanzia imprescindibile per la sicurezza dell’importante scalo lametino, nel rispetto delle specifiche disposizioni legislative e regolamentari.