Quantcast

Ritirata la richiesta di reintegro dell’amministrazione Mascaro al Consiglio di Stato

Il 18 maggio nuovo passaggio nella stessa sede giuridica per valutare se annullare tutta la tornata elettorale 2019

Più informazioni su

La seconda sezione del Consiglio di Stato (collegio formato da Giulio Castriota Scanderbeg come presidente, Paolo Giovanni Nicolo’ Lotti, Italo Volpe, Cecilia Altavista come consiglieri, Carla Ciuffetti in qualità di relatore) doveva oggi decidere in camera di consiglio se  accogliere o meno la richiesta di reintegro presentata dal sindaco Paolo Mascaro e dal presidente del consiglio Pino Zaffina, sospesi insieme a tutto il consiglio comunale e giunta dopo la sentenza del Tar Calabria di dicembre che aveva accolto solo parzialmente la richiesta degli ex candidati a sindaco Zizza e Cristiano di annullare il voto nelle 78 sezioni in cui si era votato l’anno prima per le elezioni amministrative.

Questa mattina però i legali dei due esponenti istituzionali lametini, Antonio Galletti e Giovanni Malinconico, hanno ritirato tale richiesta, evitando così che i giudici esprimessero il proprio parere dopo aver già respinto una prima richiesta in tal senso a fine febbraio.

E’ venuta meno di fatti l’urgenza palesata nella richiesta, e se il 18 maggio il Consiglio di Stato non decidesse di annullare in toto tutto il risultato elettorale che aveva portato alla seconda amministrazione Mascaro, nelle 4 sezioni incriminate si andrà al voto, così come nel successivo ballottaggio, tra il 15 settembre ed il 15 ottobre dopo il recente rinvio per via della pandemia, spostando così ulteriormente il periodo commissariale che inizialmente sarebbe dovuto durare solo 60 giorni.

La terna commissariale quindi rimarrà in carica per ancora almeno un altro mese e mezzo, dovendo portare in porto entro fine mese anche il bilancio di previsione 2021 e relativi atti collegati, come i tributi locali ma anche il piano del fabbisogno del personale da proporre alla commissione ministeriale per avere il via libera a nuove assunzioni in via Perugini.

Più informazioni su