Quantcast

Tragedia di San Pietro Lametino, notificati 5 avvisi di conclusione indagini

Perizie ed accertamenti condotti fanno ritenere l’evento correlabile alla mancata messa in sicurezza e manutenzione dell’area, in violazione alle prescrizioni del codice della strada.      

Più informazioni su

Era la notte del 5 ottobre 2018, quando un violento nubifragio ha strappato alla vita Stefania Signore e i suoi due figli di 2 e 7 anni. Fango e detriti travolsero l’auto della donna, che percorreva la SP 113, per poi trascinare via la vittimala, insieme ai suoi piccoli, dopo che la stessa aveva cercato di mettersi in salvo scendendo dal veicolo.

Nel giorno dei funerali di madre e fratello, ritrovato il corpo del bambino di 2 anni morto travolto dal maltempo

In relazione a quei tragici eventi, a conclusione delle attività investigative, coordinate dalla Procura della Repubblica di Lamezia Terme e sviluppate dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo lametino e della Compagnia di Girifalco congiuntamente a personale della Polizia di Stato del Commissariato di Lamezia Terme, sono stati emessi e notificati 5 avvisi di conclusione indagini nei confronti di un imprenditore agricolo, 1 dirigente e 3 dipendenti della Provincia di Catanzaro – Settore viabilità e trasporto, per l’ipotesi di reato di omicidio stradale plurimo.

Stefania Signore e il suo bimbo di 7 anni sono stati ritrovati senza vita in un torrente

Perizie ed accertamenti condotti fanno ritenere l’evento correlabile alla mancata messa in sicurezza e manutenzione dell’area, in violazione alle prescrizioni del codice della strada.

La Procura invia geologi, ingegneri e medici legali per indagare sulle vittime del maltempo a San Pietro Lametino

Più informazioni su