Quantcast

Furti notturni nelle scuole di materiale dedicato alla Dad e degli incassi dei distributori da parte di un 29enne

La visione delle telecamere del circuito cittadino ed accertamenti tecnici eseguiti, hanno consentito di dare un’identità al responsabile.

Più informazioni su

I Carabinieri del Nor – Sez. Operativa della Compagnia di Lamezia Terme hanno dato un’esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Lamezia Terme, su richiesta della locale Procura della Repubblica,  nei confronti di un 29enne, pregiudicato per reati specifici in materia di reati contro il patrimonio, residente in contrada Scordovillo, responsabile di furti di materiale informatico destinato alla didattica a distanza  e di monete dei distributori automatici presenti all’interno delle scuole.

Approfittando della chiusura delle scuole e della presenza di materiale informatico destinato alla didattica a distanza, l’uomo, durante l’arco notturno, mediante forzatura delle finestre e delle porte di accesso, si introduceva all’interno delle scuole asportando tablet, computer e danneggiava i distributori automatici al fine di prelevare i raccogli monete.

Gli elementi raccolti dai carabinieri della Sezione Operativa, grazie alla visione delle telecamere del circuito cittadino ed accertamenti tecnici eseguiti sullo stato dei luoghi, hanno consentito di dare un’identità al responsabile. Il risultato ottenuto è il frutto dell’impegno dei Carabinieri di Lamezia Terme nel contrasto all’odioso fenomeno dei furti all’interno delle scuole, con una serie di servizi mirati a tutela della sicurezza delle strutture scolastiche, consentendo agli insegnanti e agli alunni di continuare la didattica anche nei periodi di chiusura dovuta all’emergenza legata al COVID-19.

Più informazioni su