Quantcast

Dopo l’ordine di sgombero le contestazioni dei nuovi occupanti abusivi degli alloggi di via degli Uliveti foto

Accompagnati dagli agenti della polizia locale e dai carabinieri, sono stati ricevuti dal subcommissario Calenda

Accompagnati dagli agenti della polizia locale e dai carabinieri, sono stati ricevuti dal subcommissario Calenda questa mattina i cittadini lametini oggetto ieri di un’ordinanza di sgombero per l’occupazione abusiva di un alloggio in via degli Uliveti.

Il gruppo di persone si era presentato di buon mattino in via Perugini per chiedere spiegazioni sull’atto amministrativo dopo che la notizia era stata pubblicata ieri sull’albo pretorio e quindi riportata online.

I 20 alloggi, costruiti su un terreno confiscato durante l’amministrazione Speranza, sono oggetto di fondi vincolati legati all’ancora incompiuto sgombero del campo Rom di Scordovillo, ma dal 2015 nei mesi di passaggio tra precedente e nuova amministrazione una parte degli stessi era stata occupata abusivamente da altri cittadini, che ad oggi nonostante gli ordini di sgombero emanati sono ancora per gran parte ivi residenti, con nuove occupazioni ora sanzionate e contestate dai coinquilini illegittimi questa mattina davanti al Comune.

Nuova occupazione abusiva dopo quelle del 2015 negli alloggi costruiti in via degli Uliveti per accogliere rom