Quantcast

Dal carcere ai domiciliari i due collaboratori domestici che rubarono denaro ad anziani dopo averli sedati

Secondo il Giudice per le Indagini preliminari esigenze cautelari attenuate rispetto al momento dell'arresto

Più informazioni su

Lasciano il carcere e vanno agli arresti domiciliari Adelina Domma, 46 anni, e Thomas Butera, 31, i due collaboratori domestici di una coppia di anziani di Conflenti ai quali avevano rubato 1.000 euro dopo averli sedati. L’episodio risale allo scorso 4 gennaio mentre l’arresto dei due, da parte dei Carabinieri della Stazione di Conflenti coadiuvati dai colleghi della Compagnia di Soveria Mannelli, è datato invece al primo febbraio scorso. 

Il Giudice per le Indagini preliminari presso il Tribunale di Lamezia Terme, Rossella Prignani, ha accolto favorevolmente l’istanza dei due legali ovvero Francesco Iacopino che ha difeso Domma, e Antonio Larussa (Butera) che chiedevano una misura meno afflittiva. 

Il magistrato nel provvedimento emanato sostituisce la misura, tenendo conto dell’atteggiamento mostrato da entrambi gli indagati dimostratisi pentiti, del loro stato di incensuratezza e del fatto che era stato risarcito il danno cagionato. 

Il Gip evidenzia la sussistenza di esigenze cautelari ma attenuate rispetto al momento dell’arresto.

Più informazioni su