Quantcast

Nel periodo compreso tra il 1 luglio e l’8 settembre i Vigili del Fuoco potenzieranno il proprio apparato operativo

L’accordo rinnova, nella sostanza, quanto già in essere da alcuni anni e discende dal quadro contenuto nel Piano per la previsione, prevenzione e lotta agli incendi boschivi approntato dalla Regione Calabria.

Più informazioni su

Il Prefetto di Catanzaro Maria Teresa Cucinotta, il Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco per la Calabria Maurizio Lucia, il dirigente della Regione Calabria Salvatore Siviglia ed il Commissario Straordinario dell’Azienda Calabria Verde  Giuseppe Oliva hanno sottoscritto la convenzione atta ad assicurare il potenziamento del dispositivo dei Vigili del Fuoco orientato al contrasto degli incendi di aree boscate e comunque interessate da vegetazione, durante l’estate 2021.

L’accordo rinnova, nella sostanza, quanto già in essere da alcuni anni e discende dal quadro esigenziale contenuto nel Piano per la previsione, prevenzione e lotta agli incendi boschivi approntato dalla Regione Calabria.

A decorrere da domani, quindi, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco potrà avviare sul territorio della Calabria una serie di attività integrative di quelle ordinariamente esperite e più precisamente:

  • la partecipazione dei Vigili del Fuoco alle attività della SOUP (Sala Operativa Unificata Permanente) e delle COP (Centri Operativi provinciali);
  • il potenziamento del numero di operatori Vigili del Fuoco presenti presso le sale operative dei Comandi VV.F. della regione;
  • l’approntamento di squadre operative aggiuntive vocate al contrasto degli incendi di bosco e simili;
  • l’approntamento della struttura atta a garantire in servizio, secondo preordinate modalità, dei Direttori delle Operazioni di Spegnimento VV.F. (DOS) (Direttore delle operazioni di spegnimento), ossia quelle figure professionali preposte al coordinamento delle forze in campo, sugli scenari operativi più complessi anche nei casi di intervento dei mezzi aerei della flotta regionale e nazionale, richiesti per governare al meglio l’azione di spegnimento.

Nel dettaglio, nel periodo compreso tra il 1 luglio e l’08 settembre 2021 i Vigili del Fuoco potenzieranno il proprio apparato operativo per come di seguito indicato:

  • nelle 6 settimane classificate a minor rischio incendio boschivo, con l’impiego di 7 squadre operative e 8 dispositivi operativi per le Direzioni delle Operazioni di Spegnimento (DOS);
  • nelle 4 settimane classificate a maggior rischio incendio boschivo, l’impiego di 13 squadre operative e 13 dispositivi operativi per le Direzioni delle Operazioni di Spegnimento (DOS).

La Convenzione prevede altresì una serie di attività mirate allo scambio di informazioni tra le piattaforme informatiche proprie del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e quelle adoperate dalla regione Calabria e, quindi, dall’Azienda Calabria Verde. Ciò consentirà una più efficiente gestione di tutte le risorse schierate per fronteggiare gli incendi di aree boscate e simili, efficientando l’azione di coordinamento e facilitando l’assunzione delle decisioni.

Sono altresì possibili azioni formative svolte dai Vigili del Fuoco a beneficio degli operatori del sistema AIB regionale, ivi compresi, gli operatori volontari e gli operai forestali.

Più informazioni su