Quantcast

Perdita di 328.000 euro durante il lockdown, la Terme Caronte Spa ricorre al concordato preventivo

Nel 2020 la società ha chiuso il bilancio con ricavi per 531.000 euro, più che dimezzati dall'anno precedente, registrando una perdita di 328.000 euro mentre i debiti sfioravano i 3 milioni.

Più informazioni su

«Il Covid mette alle corde la Terme Caronte Spa, società che gestisce il più importante stabilimento termale calabro a Lamezia Terme e che è di proprietà dal lontano 1716 della famiglia Cataldi». Ne scrive Andrea Giacobino sulla versione online de Il Tempo, spiegando che «nei giorni scorsi, infatti, Alessia Iavazzo giudice del tribunale di Lamezia Terme ha nominato Rosalba Ventura commissario dell’azienda, ammessa al concordato preventivo. Qualche giorno prima l’azionista di maggioranza e presidente Emanuele Cataldi aveva spiegato in una riunione del consiglio d’amministrazione che avrebbe chiesto la procedura per far fronte alla situazione di crisi».

Il piano concordatario vedrà il supporto degli avvocati Francesco e Vincenzo De Sensi e Tiziano Lio, di Paolo Serva per il trattamento dei crediti tributari e contributivi e di Gerardo Losito per la strutturazione dell’intero piano.

Nato a Roma, Losito è dottore commercialista e revisore legale dal 2007. Dopo la laurea in economia aziendale presso la Luiss di Roma ha ivi conseguito il Master in Business Administration. Specializzato in crisi d’impresa ha maturato una significativa esperienza in materia di ristrutturazioni aziendali.

Nel 2020, causa il lockdown, la società ha chiuso il bilancio con ricavi per 531.000 euro, più che dimezzati dall’anno precedente, registrando una perdita di 328.000 euro mentre i debiti sfioravano i 3 milioni.

Più informazioni su