Quantcast

Ulteriori fondi al Comune di Maida per i lavori sul fiume Cottola

Proseguono anche gli interventi di ripristino della strada che collega le zone di Vena con Carrà

Più informazioni su

Il Sindaco di Maida, Salvatore Paone, ha firmato la convenzione con numero di repertorio 6376 del 21.01.2020 relativa al D.P.C.M. 27 febbraio 2019 “assegnazione risorse finanziarie di cui all’articolo 1 comma 1028, della legge 30 dicembre 2018, n. 145”.

Con questa convenzione il dipartimento di protezione civile ha reso noto che “al fine di consentire l’esecuzione di lavori complementari volti a garantire una maggiore funzionalità idraulica del fiume Cottola, si è reso necessario incrementare l’importo dell’investimento da euro 700.000 a euro 900.000.”

Il Comune di Maida ottiene così ulteriori 200.000 euro per la messa in sicurezza e la funzionalità idraulica dell’importante corso d’acqua che per un tratto attraversa anche il centro abitato di Maida. «Un lavoro ancora in corso, che con queste ulteriori risorse permetterà di potenziare alcuni punti critici che aspettano interventi da decenni, come per esempio i ponti attraversati dal fiume», spiega l’amministrazione comunale, rimarcando come «è bastato l’inizio dei lavori per mettere in sicurezza diversi tratti, in particolare in località Balzano, con relativo riscontro di diversi proprietari dei terreni adiacenti e in seguito alle forti piogge nel mese di novembre / dicembre».

Sempre sul versante delle opere pubbliche da ripristinare proseguono i lavori di recupero della strada che collega le frazioni di Vena e Carrà. Un intervento importante resosi necessario in seguito al crollo di una delle due corsie dell’importante arteria e che aveva costretto il Sindaco Salvatore Paone ad emanare un’ordinanza per la chiusura del traffico ai mezzi pesanti.

Grazie a fondi della protezione civile “D.P.C.M. 27 febbraio 2019” è stata richiesto dal Sindaco e dall’amministrazione comunale e ottenuto un finanziamento per la manutenzione straordinaria per dissesto idrogeologico della viabilità di località Carrà per un ammontare complessivo di euro 400.000 comprensivo di iva e progettazione.

Ottenuti i fondi nel mese di luglio, nel giro di pochi mesi si è riusciti ad ottenere il finanziamento e ad appaltare in la gara, considerando la complessa procedura da seguire e dettata dal decreto ministeriale.

«I lavori, rallentati dalle piogge dei mesi di novembre e dicembre, stanno ora proseguendo a ritmi spediti per ridare al più presto ai cittadini residenti nelle due rispettive località la piena funzionalità della principale arteria viaria», assicura l’amministrazione comunale, «per il lavoro verrà adottata la tecnica ingegneristica delle cosiddette “terre armate” per rafforzare le due principali sponde della strada e verranno eliminati completamente i pericolosi curvoni sorti dopo gli ultimi interventi sulla strada effettuati qualche anno fa. Ci scusiamo per l’inevitabile disagio per i cittadini che utilizzavano quotidianamente l’arteria. Compatibilmente alla complessità dell’opera cercheremo di concludere i lavori nel minor tempo possibile»

Più informazioni su