Quantcast

Limitazioni alle attività all’aperto ma anche a quelle lavorative a San Pietro a Maida nell’ambito del Covid-19

Stop alle 18.30 per le attività commerciali, fermi i cantieri, divieto di ingresso nei propri terreni agricoli, cimiteri chiusi

Sulla scia degli altri comuni calabresi, anche a San Pietro a Maida il sindaco Domenico Giampà aumenta le misure restrittive per la popolazione per arginare il rischio contagio da Covid – 19.

In questo caso è prevista la chiusura fino al 29 marzo dell’accesso ai cimiteri con sospensione di ogni attività collegata, prevedendo la disponibilità della camera mortuaria per il ricevimento e custodia temporanea della salma, con durante le eventuali operazioni di sepoltura la presenza dei parenti prossimi del defunto.

Fino al termine dell’emergenza Coronavirus le attività commerciali attualmente aperte il pomeriggio effettueranno come orario 15.30 – 18.30, con esclusione delle farmacie, mentre sono sospesi i cantieri edili, attività artigianali correlate, ad eccezione dei lavori indifferibili ed urgenti.

Anche in questo caso stop al passeggio, attività ludica o sportiva all’aperto, escludendo gli spostamenti per lavoro, salute o necessità.

Divieto di accesso anche ai terreni agricoli, ad eccezione dei titolari o dipendenti di aziende agricole, e a chi ha necessità di accudire animali.

Ristretto alla prossimità del proprio domicilio, senza indicazione metrica, l’ambito in cui poter portare fuori i cani.