Quantcast

Niente più ricovero a Soveria Mannelli per i pazienti della Domus Area di Chiaravalle

Saranno trasferiti presso strutture Ospedaliere meglio attrezzate, in quanto alcuni sono risultati positivi al secondo tampone

Niente più ricovero a Soveria Mannelli per i pazienti della Domus Area di Chiaravalle, i quali «saranno trasferiti presso strutture Ospedaliere meglio attrezzate, in quanto alcuni sono risultati positivi al secondo tampone come prevedibile» annuncia il sindaco del centro del Reventino, Leonardo Sirianni, tramite l’account ufficiale del Comune.

Sirianni preannuncia anche che «la Presidente Santelli, in una nota congiunta al commissario ad acta regionale Saverio Cotticelli, vieta alle Aziende sanitarie provinciali e a quelle ospedaliere regionali di adottare qualsiasi autonomo provvedimento o determinazione correlati all’emergenza coronavirus, non derivanti da puntuali disposizioni regionali o nazionali. Pertanto vorrei invitare tutti a ridimensionare la “smania” di diffondere notizie se non specificamente documentate da fonti ufficiali e autorevoli», anche se la disposizione precedentemente contestata era stata indicata proprio dal sindaco di Chiaravalle.

Il primo cittadino di Soveria ringrazia «tutti i cittadini che con rigore e serietà stanno dimostrando un forte senso civico e di responsabilità, rispettando le regole. Dobbiamo fare di più. Se da un lato la nostra socialità è stata ridotta, dall’altro dobbiamo dare più valore all’essere una Comunità».