Quantcast

Galdino Amantea critica la scelta di tagliare il servizio scuolabus per i cittadini di Maida

La proposta è quella di rivedere gli orari di ingresso in aula permettendo doppi turni di viaggio

Più informazioni su

Galdino Amantea, Capogruppo dell’opposizione “Costruiamo il Futuro”, critica la scelta dell’Amministrazione Comunale di tagliare il servizio scuolabus per i cittadini di Maida.

«Diverse erano le azioni da intraprendere per evitare il taglio del servizio, ma nessuna è stata messa in campo e gli Uffici Comunali si sono visti costretti ad agire di conseguenza. L’emergenza sanitaria del Covid-19 non nasce improvvisamente, né ieri né nell’ultima settimana», lamenta il consigliere di opposizione, anche se le linee guida per i servizi scolastici in tutta Italia sono arrivate proprio nel corso delle ultime settimane prima dell’avvio del nuovo anno scolastico.

«Perché non prevedere un potenziamento del servizio? Perché non prevedere un aumento di risorse su questo capitolo? Perché nel bilancio di previsione, che è stato approvato da poco più di 10 giorni, non sono state previste e stanziate le risorse necessarie per far fronte a tale servizio?», chiede Maida, constatando che «un anno fa è stato appaltato il servizio scuolabus ad una ditta esterna, ed una delle motivazione fornite era che con l’appalto esterno si riusciva ad avere un servizio “più flessibile”. Possibile che con la società appaltatrice non si è riusciti a trovare una soluzione diversa se non quella del taglio indiscriminato?»

L’esponente della minoranza suppone che «si poteva parlare con il dirigente scolastico e/o con l’ufficio regionale scolastico, e organizzare, come è stato fatto in altri comuni, entrate ed uscite differenziate, in questo modo si sarebbe consentito agli scuolabus di fare doppi viaggi per il paese e rispettare così le disposizioni sanitarie».

Più informazioni su