Sinibaldo Esposito ha incontrato 11 sindaci del Reventino e il comitato a difesa del locale ospedale montano

Esposito ha assicurato che si farà da latore nelle sedi opportune, sia dal commissario ad acta che nella triade commissariale dell’Asp

Più informazioni su

Si è tenuto questa mattina un incontro all’interno del comune di Soveria Mannelli tra Sinibaldo Esposito (presidente commissione sanità della Regione), 11 sindaci del Reventino e il comitato a difesa del locale ospedale montano.

Il presidente del Comitato, Alessandro Sirianni, si è concentrato su una serie di cifre e dati, certificando le attuali debolezze dell’ospedale «che potrebbero creare forti conseguenze socio sanitarie se non si dovesse intervenire», e reputando che «per generare una svolta nonostante il momento critico, non servirebbero grossi investimenti».

Esposito ha assicurato che si farà da latore nelle sedi opportune, sia dal commissario ad acta che nella triade commissariale dell’Asp, ovvero i due organi che hanno in questa fase il potere decisionale sulle sorti della sanità calabrese, «al fine di scongiurare derive pericolose, ed avviare processi che servono all’ospedale di Soveria, alcuni – ha stigmatizzato – probabilmente in via di soluzione», riferendosi all’implemento tecnologico e al rimpinguo del personale sia per il laboratorio che per la radiologia, senza tralasciare il fatto che la struttura complessa di medicina dell’ospedale non abbia un primario definito.

Più informazioni su