Quantcast

Carolina Scicchitano ed Elisabetta Ferraina contestano il mancato coinvolgimento negli ultimi incontri istituzionali

La visita del presidente Spirlì ed un incontro sui buoni spesa tenuti senza esponenti della minoranza

Più informazioni su

Il Presidente della Regione Calabria, Nino  Spirlì, questa mattina ha fatto visita al Comune di Girifalco, ma secondo le componenti di Una Nuova Era, Carolina Scicchitano ed Elisabetta Ferraina, «sarà stata una visita tra amici vecchi e, soprattutto, “nuovi” e magari, per come comunicato dal palazzo municipale, occasione di saluto con le autorità militari e religiose, non certo con quelle civili, poiché nessun rappresentante della minoranza consiliare è stato informato».

Le due esponenti dell’opposizione rimarcano inoltre come «sabato scorso, 5 dicembre, con PEC  delle 18.59 il presidente del consiglio comunale di Girifalco invitava i capigruppo ad una riunione per giorno 7 riguardante “i buoni spesa per le famiglie in difficoltà e l’erogazione dei contributi ai commercianti”, iniziativa fortemente voluta dalla minoranza. Ma, non avendo letto la PEC lunedì mattina per ragioni lavorative, e non avendo ricevuto nemmeno un sms, i consiglieri comunali di minoranza sono stati assenti all’assemblea. Evidenziando garbatamente alla Dr.ssa Rizzello che ci si sarebbe aspettati una telefonata o un sms, la stessa ha risposto che “Il telefono è uno strumento che uso spesso ma non sempre”».

Scicchitano e Ferraina condannano «questi sgradevoli episodi caratterizzati dall’assoluta indifferenza nei confronti dei consiglieri di minoranza, che forse con la loro presenza, in dette occasioni, comporta inquietudine per l’espressione del nostro punto di vista. Di fronte a questi  episodi viene arenata la nostra disponibilità di creare un punto di incontro con l’amministrazione comunale e con il sindaco Cristofaro che, probabilmente, dall’alto della sua esperienza amministrativa ultraquinquennale intende procedere ulteriormente come “uomo solo al comando”, non accorgendosi che la sua nave è già alla deriva».

La visita di Spirlì viene comunque ritenuta utile «poiché le strutture sanitarie sono patrimonio di un vasto bacino territoriale e siamo sicuri che saprà far tesoro del corposo volume di informazioni che avranno certamente fornito gli amministratori, specie quelli di lunga esperienza, come il sindaco e l’assessore alle politiche sociali, già operativi su tali materie, soprattutto per la loro appartenenza al Partito Democratico ed in particolare all’area facente capo al Presidente Oliverio. Infine rivolgiamo un augurio di buon lavoro all’assessore Vincenzo Olivadese, leader della Lega di Salvini nel nostro comune, poiché non sapevamo nulla della delega assessorile da questi avuta, e ben decantata in un suo comunicato pubblicato sui social. Siamo sicuri che saprà ben interpretare al meglio il comune sentimento di fratellanza dell’intera comunità e attendiamo a questo punto le comunicazioni ufficiali del sindaco per conoscere il componente della giunta che verrà sacrificato».

Più informazioni su