Quantcast

Carlopoli in zona carente per l’assenza di un nuovo medico di base, il sindaco annuncia soluzioni temporanee

Domani nuovo incontro con i vertici dell'Azienda sanitaria provinciale

Più informazioni su

Carlopoli è stata inserita in zona carente dopo l’attuale mancanza di un nuovo medico di base.

Il sindaco Emanuela Talarico amette che «purtroppo per la nomina potrebbero passare dei mesi», ma precisa che «nel frattempo si sta interloquendo da giorni con i medici provvisori che hanno capienza per garantire assistenza primaria adeguata ai cittadini di Carlopoli. In seguito a tante interlocuzioni con la dottoressa Gigliotti si è raggiunto un accordo: la stessa si è dimostrata disponibile a rinunciare alla guardia medica per poter assorbire più pazienti. La dottoressa Gigliotti è disponibile ad aprire per 3 giorni l’ambulatorio a Carlopoli, non più 2, presso l’ex scuola elementare concessa dall’Amministrazione Comunale, dopo averla ripulita e arredata».

Altra professionista, Fimiano, cui l’amministrazione ha proposto di «aprire l’ambulatorio all’interno della Chiesuella a Castagna, a condizione che l’attività venga espletata nel rispetto di quanto previsto dall’accordo collettivo nazionale, relativamente ai giorni e orari di apertura», spiega il primo cittadino, «non è concepibile aprire l’ambulatorio soltanto 2 ore a settimana. Per tale situazione domattina è fissato un incontro all’Asp al fine di definire tali ultime questioni».

La Talarico conclude il messaggio per i cittadini preannunciando che «ove le citate condizioni non venissero accolte domani stesso depositerò esposto-querela per interruzione di pubblico servizio. Tutto questo al fine di garantire sia per Carlopoli sia per Castagna adeguata assistenza sanitaria».

Più informazioni su