Quantcast

Riconosciuta a San Mango d’Aquino l’attestazione di “Tree Cities of the World” per l’anno 2020

Sono 120 i comuni che a livello mondiale hanno avuto accesso a tale riconoscimento e 7 quelli italiani

Più informazioni su

La Fondazione internazionale Arbor Day, in collaborazione con la FAO, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, ha riconosciuto a San Mango d’Aquino l’attestazione di “Tree Cities of the World” per l’anno 2020. Sono 120 i comuni che a livello mondiale hanno avuto accesso a tale riconoscimento e 7 quelli italiani (Cesena, Milano, Modena, Padova, Torino, Lignano Sabbiadoro, San Mango d’Aquino).

Si tratta di un progetto che consente di far parte di una rete di città, creando punti di incontro e scambio di buone pratiche in merito a un tema, come quello della valorizzazione del verde e delle alberature cittadine, ritenuto strategico per il futuro.

L’importante riconoscimento è stato attribuito a seguito di due iniziative: la decisione di riappropriarsi del patrimonio boschivo, gestito in precedenza dal Consorzio di Bonifica; il progetto di gestione ambientale del territorio, realizzato dai tecnici del settore Adriano Ganino e Gianfranco Falvo, su incarico dell’amministrazione comunale. Un piano che prevede un percorso di riorganizzazione del verde in località Pruno e non solo, e che si propone di far diventare il territorio meta di turismo ambientale oltre che, ovviamente, educare al rispetto della natura.

Le candidature per il 2021 riprenderanno a luglio, con 5 punti da rispettare per potersi proporre che vanno dallo stabilire le responsabilità tramite un accordo per la promozione e manutenzione degli alberi, fissare delle regole e produrre un inventario del patrimonio esistente, prevedere un capitolo di bilancio dedicato all’implementazione e manutenzione con relativo piano gestionale, celebrare annualmente con la cittadinanza una giornata dedicata alla valorizzazione del ruolo degli alberi.

Più informazioni su