Quantcast

Anziano rimane isolato in montagna e ritrovato dopo due ore a Piano Corvo impantanato con l’auto

Alle 13 si accompagnava il signor C. N. dai propri familiari dai quali si ricevevano i ringraziamenti.

Verso le 11,10 una signora telefona al coordinatore protezione civile comunale di San Mango d’Aquino, Serafino Gallo, avvisando che il padre, C. N., si era smarrito in montagna perdendo l’orientamento.

Subito attivato il C.O.C. da parte del responsabile Francesco Trunzo (vicesindaco) e dal sindaco Luca Marrelli vengono immediatamente attivati i volontari della protezione civile comunale e vengono avvisati i Carabinieri di Martirano Lombardo attraverso il comandante di stazione Maresciallo Morelli.

Si attivava così una squadra di protezione civile comunale di San Mango d’Aquino, composta da Angelo Cimino, Gianni Pontieri, Franco Bartolotta, Mario Varese, Gaetano Fiorillo, insieme al Carabiniere libero dal servizio Rosario Costanzo e Domenico Epifano della polizia locale, in concomitanza dei Carabinieri della stazione di Martirano Lombardo.

Si dirigevano subito sul posto indicato dalla figlia dello smarrito, Piano Corvo, e facendo una perlustrazione della zona si trovava il sig C.N., agitato e disorientato, il quale aveva lasciato l’auto rimasta impantanata nel fango dove la linea telefonica era assente ,e si era recato sempre su strada sterrata in zona coperta da segnale telefonico.

Accertati dello stato di salute del sig C. N., che non aveva momentaneamente bisogno di soccorso sanitario, ci si spostava a recuperare l’auto dal fango che si trainava in luogo sicuro e transitabile. Durante tutta l’emergenza si restava in contatto con il responsabile C.O.C.. Alle ore 13:00 si accompagnava il signor C. N. dai propri familiari dai quali si ricevevano i ringraziamenti.