Quantcast

Aperto un altro sportello Fai-Anolf per i servizi per lavoratori agricoli e immigrati

Lo sportello, ubicato nella sede Cisl di Acconia di Curinga sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 15,30 alle 19.00.

Più informazioni su

È stato inaugurato questo pomeriggio ad Acconia, nel comune di Curinga in provincia di Catanzaro, un altro sportello Fai-Anolf, per offrire a lavoratori del comparto agroalimentare e agli immigrati servizi, consulenza e assistenza.

Nello specifico, spiega Daniele Gualtieri, segretario Generale Fai Cisl di Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia, si tratta di «un luogo in cui fornire assistenza contrattuale, informare circa le norme di sicurezza e igiene alimentare, la domanda di disoccupazione agricola, le opportunità dei Fondi Integrativi Sanitari e degli Enti Bilaterali, offrire assistenza per i permessi di soggiorno e le pratiche di emersione del lavoro irregolare. Abbiamo scelto quest’area in considerazione della forte vocazione agricola del territorio e la significativa presenza di lavoratori, sia italiani che stranieri, comunitari ed extracomunitari, operanti nel settore agroalimentare. Crediamo fortemente in questo progetto, infatti è proprio per questo che abbiamo deciso di aprire lo sportello nel nostro territorio e ne seguiranno altri nei prossimi mesi, in aree in cui preoccupante è il fenomeno della marginalità sociale, frequenti gli episodi di di lavoro nero e  sfruttamento e in cui è forte il bisogno di lavoratori e famiglie di servizi di prossimità».

Anche Marian Dudut, presidente regionale dell’Anolf Calabria, ha ribadito: «Essere presenti con questi servizi nelle periferie significa andare concretamente incontro agli immigrati, in aiuto degli invisibili. Come Anolf, insieme alla Fai e alla Cisl, siamo onorati e orgogliosi di questo progetto che continua a crescere ed arricchirsi».

Intervenuto anche il segretario generale dell’UST Cisl Magna Grecia, Salvatore Mancuso, secondo cui «aprire uno sportello dedicato agli immigrati significa aprirsi a persone che vivono il disagio che i nostri padri hanno vissuto da immigrati in Europa nell’America ma anche al nord Italia. Capiamo bene il loro disagio e per questo come Cisl ci occupiamo di loro.  La Cisl è la casa di tutti perché la Cisl non ha muri o barriere».

Presente all’inaugurazione anche il segretario generale della Fai Cisl Calabria Michele Sapia, che ha dichiarato: «Con la giornata di oggi prosegue l’azione di radicamento sul territorio e nelle periferie della Fai Cisl assieme all’Anolf. L’apertura di un ulteriore luogo di ascolto rappresenta un punto di partenza per rilanciare l’attività sindacale e rafforzare la presenza della Federazione e della Cisl in quelle realtà che sono periferie, sui luoghi di lavoro e tra le persone.  La sinergia tra Fai e Anolf ha già riscosso buoni risultati e riscontri positivi anche in altre zone della Calabria. Continuiamo a lavorare per far crescere e rafforzare la nostra organizzazione e questo progetto di rete, che può essere un grandissimo strumento per favorire l’integrazione e l’informazione e divulgare idee e proposte a favore del lavoro di qualità, quello tutelato e retribuito secondo i contratti».

Lo sportello, ubicato nella sede Cisl di Acconia di Curinga sarà attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 15,30 alle 19.00.

Più informazioni su