Quantcast

Il CDA Calabria odv lancia il progetto includeME

Per dare la possibilità a categorie fragili, quali neet, caregiver e donne vittime di violenza, di migliorare il proprio benessere finanziario

Più informazioni su

Il CDA Calabria odv lancia il progetto includeME, per dare la possibilità a categorie fragili, quali neet, caregiver e donne vittime di violenza, di migliorare il proprio benessere finanziario e accedere a dei servizi finanziari di base introducendo nuovi criteri per la valutazione del merito creditizio.

«Chi è escluso dai servizi finanziari, quali conto corrente, prestito personale, mutuo casa, ecc., non ha l’occasione di migliorare la propria qualità di vita, di creare una piccola impresa, di migliorare le condizioni della propria famiglia e soprattutto non ha possibilità di abbandonare un contesto violento», spiega la Presidente Graziella Catozza, «una donna non denuncerà mai le violenze se dipende economicamente dal marito, compagno o famiglia. Molte e molti dei nostri utenti risparmiano, c’è chi ha il conto corrente o chi utilizza le Poste o i money transfers per mandare denaro a casa, nel Paese d’origine. È un’economia che può essere aiutata a crescere e a consolidarsi se si rafforza non solo la posizione regolare di questi lavoratori e lavoratrici ma anche la loro identità finanziaria».

Il CDA Calabria odv sia con lo Sportello di Prossimità a Maida e per tutto il lametino e sia per i corsi che a breve partiranno nel Centro Studi Sociali, mira all’inclusione finanziaria di questa fascia della popolazione: l’obiettivo è la valorizzazione delle loro competenze e relazioni per aiutarle a sfuggire alle situazioni di sovraindebitamento e acquisire un’autonomia finanziaria e sociale.

Più informazioni su