Quantcast

Pacchi alimentari per 60 famiglie in difficoltà economiche a Maida, online i buoni spesa di “Spendi in Comune Vinci”

In merito ai buoni spesa, i nuclei che avevano inoltrato domanda entro lo scorso 17 dicembre sono stati inseriti in un’apposita piattaforma

Più informazioni su

La comunità di Maida continua ad essere interessata da una nuova ondata pandemica che fa preoccupare per la velocità di diffusione, soprattutto tra giovani e giovanissimi. Ma nonostante tutto l’attività dell’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Salvatore Paone, va avanti.

“In questo periodo – spiega il primo cittadino – abbiamo avviato misure di sostegno alle famiglie in difficoltà economica. In particolare due sono state le iniziative messe in campo dall’amministrazione comunale: buoni spesa per famiglie in difficoltà economica, e fino a domani, 8 gennaio, il progetto ‘Spendi in Comune Vinci’”.

In merito ai buoni spesa, i nuclei che avevano inoltrato domanda entro lo scorso 17 dicembre sono stati inseriti in un’apposita piattaforma e possono utilizzare i buoni per acquistare beni alimentari o farmaci (solo ed esclusivamente presso le attività commerciali locali che abbiano formalizzato esplicita disponibilità e fornendo tutti i documenti richiesti).

Sono stati distribuiti nelle ultime settimane pacchi alimentari a 60 famiglie con reddito Isee inferiore a 5000 euro e grazie al prezioso ausilio da parte della Croce Rossa Italiana, una misura di sostegno sociale, anche in questo caso coperta con l’utilizzo di fondi ministeriali.

“Accanto a queste due misure il progetto “Spendi in Comune Vinci”, confermata per il quarto anno consecutivo, è volta a promuovere e incentivare l’acquisto da parte dei cittadini di prodotti di ogni genere nelle attività commerciali locali – spiega il sindaco Paone -. Un semplice ma concreto segnale di vicinanza ai nostri commercianti. I cittadini estratti vincono un buono da spendere, anche in questo caso, negli esercizi commerciali operanti nei centri abitati del Comune di Maida”.

Il sindaco Paone ha voluto, infine, sottolineare che il Comune continua ad essere attento all’Ambiente: le percentuali di differenziata in riferimento all’anno appena trascorso si attestano attorno al 75%, un risultato straordinario dovuto alla collaborazione di tutti i cittadini. Intanto continua la raccolta mensile porta a porta degli olii esausti prevista per il prossimo lunedì 10 gennaio. Il servizio raccolta olio esausto riscuote adesioni tra i cittadini, che hanno in questo modo la possibilità di difendere l’ambiente evitando di sversare il dannoso liquido nell’ambiente.

Più informazioni su