Quantcast

Tre scelte diverse da parte dell’amministrazione comunale per il ritorno a scuola da domani a Decollatura

Scuola dell'infanzia chiusa per una settimana, primaria e secondaria di primo grado aperte solo la mattina, liceo senza limitazioni

Più informazioni su

Tra chi ha deciso di non modificare orari e modi di ritorno in presenza, e chi ha invece optato per non far tornare gli studenti in aula fino almeno a prossima settimana, l’amministrazione comunale di Decollatura si piazza nel mezzo, annunciando ordinanze diversificate a seconda del livello scolastico.

In serata il sindaco Raffaella Perri ha infatti annunciato la scelta di emettere ordinanze diverse per ogni tipo di scuola esistente sul proprio territorio: «chiusura per la scuola dell’infanzia a partire da domani 10 gennaio fino a sabato 15 gennaio; la scuola primaria e secondaria di primo grado effettueranno didattica con lezioni in presenza solo in orario antimeridiano, abolendo momentaneamente l’ora del pranzo a scuola e proseguendo con la didattica a distanza in orario pomeridiano; il liceo Scientifico di Decollatura ripartirà regolarmente con le lezioni didattiche in presenza, senza subire mutazioni non avendo momenti particolarmente sensibili ed avendo avuto la possibilità di essere vaccinati da più tempo».

Ribadendo che «ad oggi nei nostri istituti non c’è stato alcun focolaio di contagi, le attività scolastiche sono rigidamente normate e organizzate per evitare che se ne possano generare. Unico momento di “incertezza” potrebbe essere la mensa. Riflessione differente invece va fatta per la scuola dell’infanzia, dove i bambini non hanno l’obbligo della mascherina», si assicura che «continueremo costantemente a monitorare la situazione ed eventualmente si valuterà l’opportunità di modificare i provvedimenti intrapresi. Per rafforzare il controllo si effettueranno ulteriori screening tra la popolazione scolastica nella prossima settimana, agendo conseguenzialmente ai dati che si riscontreranno».

Si chiede «di mantenere un comportamento rispettoso delle norme anti covid, evitando di frequentare luoghi di assembramento come centri commerciali, palestre, feste, centri sportivi e tutti i luoghi dove il distanziamento è difficile da rispettare. Invitiamo i genitori che ne hanno la possibilità, di evitare di usufruire del trasporto scolastico per consentire un maggiore distanziamento agli studenti».

Più informazioni su