Quantcast

Sopralluogo dei tecnici Aterp a Maida

Il sopralluogo è stato chiesto dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Salvatore Paone, per verificare importanti criticità sugli immobili e sollecitare interventi immediati.

Più informazioni su

Sopralluogo dei tecnici Aterp presso le palazzine di edilizia residenziale pubblica nel territorio di Maida. Il sopralluogo è stato chiesto dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Salvatore Paone, per verificare importanti criticità sugli immobili e sollecitare interventi immediati. L’iniziativa ha avuto luogo dopo il recente incontro, tenuto negli uffici della cittadella regionale, chiesto proprio dal sindaco Paone e che si è svolto alla presenza del responsabile comunale Giuseppe Santo, i tecnici Aterp ing. Giuseppe Raffaele e Maurizio Tarantino che hanno preso visione di quanto segnalato.

Il primo cittadino, in particolare, ha insistito affinché al sopralluogo segua in tempi brevi un primo intervento di manutenzione straordinaria. Ribadita la necessità di lavorare ad un piano di ristrutturazione e riqualificazione degli immobili a Maida e Vena che permetta nei prossimi mesi di programmare un intervento più sostanziale. In mancanza di altri fondi la strada da seguire è la procedura del superbonus 110: l’amministrazione comunale che si è resa disponibile alla massima collaborazione per fornire tutto il supporto necessario e velocizzare l’iter burocratico.

“Di fatto un intervento di manutenzione sui condomini di edilizia residenziale pubblica a Maida manca da diversi decenni – ha affermato il sindaco Paone -. In questi anni abbiamo sollecitato più volte maggiore attenzione, presentando schede di fattibilità tecnica per interventi in particolare sulla guaina impermeabilizzante del tetto e la dotazione di montacarichi per eliminare le barriere architettoniche. Inoltre si è proceduto ad indire dopo quasi 20 anni un regolare bando di assegnazione e rimettere ordine, in collaborazione con gli uffici Aterp, alla gestione amministrativa dei singoli assegnatari”.

“Prendiamo atto del poco personale oggi a disposizione dell’Aterp Calabria e dei pochi fondi a disposizione, tuttavia è anche giusto che gli assegnatari di appartamenti di edilizia residenziale pubblica possano vivere in condizioni e ambienti qualitativamente migliori. Ho chiesto pertanto ai responsabili tecnici di accelerare sulle procedure per poter utilizzare il superbonus 110 – ha concluso Paone – così com’è stato fatto nel corso del 2021 in diversi comuni della provincia di Cosenza e di Vibo e che ha visto interessati oltre 912 alloggi per un intervento complessivo di 72 milioni di euro. In merito chiederò nei prossimi giorni un incontro al commissario straordinario regionale Aterp Paolo Petrolo per avere maggiori informazioni su procedure e tempi”.

Più informazioni su