Quantcast

“Noi crediamo in una Maida migliore ed è lì che vogliamo arrivare”

Ultime ore di campagna elettorale anche a Maida per Galdino Dario Amantea, candidato a sindaco del movimento civico “Costruiamo il futuro”

Più informazioni su

Ultime ore di campagna elettorale anche a Maida, che per Galdino Dario Amantea, candidato a sindaco del movimento civico “Costruiamo il futuro”, «è stata particolarmente significativa ed appassionata. Ritrovarsi in mezzo alla gente dopo due anni di lockdown è stato qualcosa di strano ma allo stesso tempo emozionante. Con i ragazzi del mio gruppo abbiamo scelto di stare in mezzo alla gente, di eliminare, dove possibile, le barriere create dal palco e cercare il dialogo. Abbiamo avuto un bellissimo riscontro dalla popolazione maidese. Tutti ci hanno concesso la possibilità di un confronto, nessuno ci ha chiuso le porte in faccia»

«In questo periodo sono stato supportato e sostenuto – continua il candidato a sindaco – da un gruppo di candidati eccezionali, giovani professionisti competenti ma soprattutto donne ed uomini innamorati della propria terra, tutti con l’obiettivo del bene comune. Sono molto contento di come sia andata questa competizione elettorale, forse tutti noi meritavamo qualche chiarimento in più dal sindaco uscente. Gli abbiamo più volte posto dei quesiti che non hanno avuto risposta».

Sul piano politico si chiede «come mai ha perso 9 dei suoi 12 candidati del 2017; come mai non ci ha risposto in merito ai risultati ottenuti in questi anni dal suo staff, pagato con i soldi dei cittadini, oppure semplicemente sapere perché il sindaco Paone ed i suoi candidati hanno usato sempre la parola cambiamento durante i comizi. Una compagine uscente parla di continuità se ritiene corretto il suo operato, non parla certo di cambiamento».

Amantea rivolge anche l’invito ai maidesi di «andare a votare e non abbandonarsi alla disaffezione politica. Come gruppo siamo consapevoli delle difficoltà che dovremo affrontare per poter guidare un Comune come quello di Maida ma, se i cittadini riporranno in noi la loro fiducia, ci impegneremo con umiltà per tutti e cinque gli anni di consiliatura. Non chiuderemo mai il dialogo con i nostri concittadini ma soprattutto governeremo per il bene comune, questo vuol dire che ci prenderemo cura di tutti senza distinzione alcuna tra sostenitori ed avversari, amici o nemici. Noi crediamo in una Maida migliore ed è lì che vogliamo arrivare».

Più informazioni su