Quantcast

Mercoledì in consiglio comunale 14 mozioni tra proposte, chiarimenti e programmazione

Saranno 27 i punti all'ordine del giorno del secondo consiglio comunale della nuova amministrazione Mascaro.

Più informazioni su

Come già annunciato sabato dal presidente del consiglio comunale, Pino Zaffina, saranno 27 i punti all’ordine del giorno del secondo consiglio comunale della nuova amministrazione Mascaro.

Mercoledì mattina (nel pomeriggio si dovrebbe poi tenere la riunione con i sindaci del distretto sanitario lameitno e del Reventino) nella Sala Napolitano dalle 9.30 si inizierà con 3 punti meramente formali (deposito del verbale del primo consiglio comunale tenuto il 21 dicembre, la comunicazione delle commissioni consiliari permanenti che stanno già lavorando da circa un mese, così come la ratifica di Teresa Bambara come assessore comunale), per poi passare alle linee programmatiche del primo cittadino approvate in giunta il 6 febbraio, le quali ripercorrono fedelmente (o meglio sono la perfetta copia) il programma elettorale presentato a novembre dalle due lista a supporto di Paolo Mascaro.

Si passerà poi alla richiesta di approvazione di punti già trattati nelle commissioni dopo l’approvazione in giunta come il nuovo regolamento dell’archivio storico che troverà sede al piano terra della biblioteca comunale (atto propedeutico per partecipare ai bandi regionali con fondi dedicati), il ritorno a bene non di rilevanza economica del Teatro Grandinetti (ma sul bando di gestione che dovrà poi essere redatto non poche le sollecitazioni giunte dai consigli comunali), la modifica della fascia di rispetto dei 3 cimiteri comunali.

Probabile pacchetto unico per i 6 debiti fuori bilancio da dover approvare, mentre dal punto 14 al 27 spazio alle mozioni:

  • Rosario Piccioni sollecita l’adesione al bando regionale delle biblioteche (di cui poco prima si sarà discusso), chiarimenti sul bando in essere sul servizio di autonomia e comunicazione destinato ad alunni disabili, sul piano spiaggia e la programmazione estiva, la gestione dei parchi cittadini e dello sport village 2020, interventi in contrada Velati – Rametta e sulla Sant’Eufemia – Mare;
  • dalle commissioni arriva la proposta di modifica del contratto relativo alle strisce blu, il ritorno delle colonie estive con assistenza a mare per i disabili;
  • Mimmo Gianturco chiede il ripristino del servizio socio assistenziale per disabili mentali, l’adesione al fondo prevenzione randagismo, la messa in sicurezza dell’area verde in via Belvedere.

Più informazioni su