Nuovo presidente dell’organismo indipendente di valutazione cercasi al Comune di Lamezia Terme

Ente che, per una durata triennale, monitora le attività degli organi di indirizzo politico ed amministrativo

Più informazioni su

Se il 25 novembre Pasquale Monea ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di Presidente dell’OIV (Organismo Indipendente di Valutazione) del Comune di Lamezia Terme, viene ora pubblicato un nuovo avviso per trovarne il sostituto.

Da norma tale incarico può essere assegnato esclusivamente: a soggetti iscritti nella fascia professionale 3, nelle amministrazioni con più di duecentocinquanta dipendenti; a soggetti iscritti nelle fasce professionali 2 e 3, nelle altre amministrazioni.

Il componente sarà individuato, previa valutazione comparativa del curriculum e dell’esperienza maturata, tra i soggetti iscritti all’Elenco nazionale dei componenti degli organismi indipendenti di valutazione della performance, tra i candidati di fascia 3 nell’Elenco nazionale, iscritti da almeno 6 mesi.

Per inviare la propria candidatura, via pec o raccomandanta entro 15 giorni dalla pubblicazione dell’avviso sul portale nazionale, oltre ai criteri standard validi per partecipare a concorsi nelle pubbliche amministrazioni bisognerà anche certificare di «essere in possesso di comprovata esperienza professionale di almeno 5 anni, maturata presso pubbliche amministrazioni o aziende private, nella misurazione e valutazione della performance organizzativa e individuale, nella pianificazione nel controllo di gestione, nella programmazione finanziaria e di bilancio e nel “risk management”», e possedere un diploma di laurea (vecchio ordinamento) o laurea specialistica o laurea magistrale.

L’organismo indipendente di valutazione è un ente che, per una durata triennale (l’attuale mandato prevede il periodo 2019-2021), monitora le attività degli organi di indirizzo politico ed amministrativo, avendo anche «un ruolo di guida e supporto nell’elaborazione del Sistema di misurazione e valutazione delle Performance e del Piano della performance», ovvero uno dei tasselli da portare in commissione ministeriale per avere il via libera a nuove assunzioni.

Più informazioni su