Quantcast

Con corsia riservata ad autobus elettrici o people mover dedicato, diverse modifiche attorno alla stazione ferroviaria

In affidamento la progettazione del collegamento tra la stazione ferroviaria e l'aeroporto, riqualificando anche il parcheggio della locomotiva

Più informazioni su

Pubblicato sul sito della Regione il procedimento per l’affidamento del servizio di architettura e ingegneria per la progettazione di fattibilità tecnico ed economica del Collegamento Multimodale Stazione Lamezia Terme – Aeroporto Lamezia Terme. Il tutto avverrà tramite gara europea a procedura aperta, con importo a base di gara pari a 215.291,39 euro, IVA ed oneri previdenziali esclusi, con termine fissato per presentare le proposte tramite la piattaforma online fissato al 18 giugno.

Nel documento preliminare si chiede di prevedere almeno due alternative, con un importo presunto dei lavori pari a 15.900.000 euro:

  1. un collegamento con bus elettrici o a metano possibilmente in sede riservata dalla stazione all’aeroporto (prevedendo così nello studio il tracciato dedicato, le pensiline con le informazioni sulle tratte, le stazioni di ricarica, etc);
  2. un collegamento People Mover automatizzato con valutazione tecnica di almeno due possibili tracciati.

La proposta di progetto parte dal riqualificare anche parte dell’esistente attorno alla stazione di Lamezia Terme Centrale:

  • già esistente lungo via Martin Luter King il percorso pedonale che collega il parcheggio dove si trova la storica locomotiva con la stazione ferroviaria, si propone di realizzare un’area pedonale in tutta la zona antistante la stazione, sia nel tratto di strada di Via del Mare che fiancheggia la stazione, sia in tutta l’area di Piazza Lamezia (per tutta la lunghezza della Stazione);
  • confermata la corsia dedicata ai taxi, la pensilina esistente sarebbe destinata solo al servizio di collegamento con l’aeroporto (da aggiungere però biglietterie automatizzate, sistema informativo e videosorveglianza), mentre gli altri autobus (sia i privati che la tratta comunale servita dalla Lamezia Multiservizi) verrebbero dislocati nel parcheggio della locomotiva (che a tal fine dovrà essere rivisto e riqualificato avendo ad oggi una sola pensilina);
  • parimenti si chiede di prevedere un’area di arrivo e partenza veloce delle autovetture valutandone l’ubicazione migliore (zona kiss and go), dove i passeggeri possono essere accompagnati in veicolo privato, prendere i bagagli, scendere e salutare chi li ha accompagnati raggiungendo agevolmente la stazione o il capolinea della navetta;
  • realizzare un parcheggio biciclette, nuova sistemazione del verde e dell’arredo urbano sia nella nuova area pedonale che nel parcheggio esistente.

Anche per l’aeroporto figurano interventi di: biglietterie automatiche nelle zone di interscambio; un sistema informazione viaggiatori che fornisca le informazioni utili sull’orario dei voli, dei treni e delle navette; un sistema di videosorveglianza; opere necessarie per lo smaltimento delle acque piovane e di quelle necessarie allo spostamento dei sottoservizi esistenti.

Più informazioni su