Quantcast

Al sindaco la competenza sui patrocini morali, alla giunta quella sugli onerosi

La giunta comunale propone al consiglio di modificare un passaggio degli articoli del regolamento sulla concessione del logo.

Più informazioni su

    La giunta comunale propone al consiglio di modificare un passaggio degli articoli del regolamento comunale che riguardano la concessione del logo.

    Ad oggi l’uso dello stemma istituzionale da parte di soggetti diversi dall’Ente è consentito:

    • in seguito a concessione del patrocinio da parte dell’ente, per un singolo evento, manifestazione od iniziativa, mediante deliberazione della Giunta Comunale;
    • nei casi diversi dalla concessione del patrocinio previa autorizzazione del Sindaco o della Giunta da valutare caso per caso;
    • ai Comitati, Consorzi, Società pubbliche, enti sovracomunali e simili cui il Comune, a vario titolo, aderisce, limitatamente all’espletamento delle funzioni istituzionali degli stessi;
    • nella realizzazione di cartografie, piantine, guide e materiale analogo, dietro specifica autorizzazione.

    Nella proposta si reputa «opportuno modificare la disciplina di che trattasi in ossequio i principi di semplificazione e accelerazione dell’azione amministrativa, disponendo per l’assegnazione in capo al Sindaco della competenza alla concessione del patrocinio non oneroso nei casi previsti dal citato art. 26, fermo restando la competenza della Giunta nelle ipotesi di richieste di concessione di patrocinio a carattere oneroso».

    Per un patrocinio morale o non oneroso a decidere sarà così il solo sindaco, mentre la giunta sarà chiamata in causa nell’ambito della tipologia onerosa (quindi quando oltre all’uso del logo sia previsto anche un contributo economico).

    Più informazioni su