Quantcast

Mozioni ed interrogazioni, anche su temi passati, al centro dei 51 punti all’ordine del giorno del consiglio comunale di venerdì

Sono 35 le richieste avanzate per lo più dalla minoranza, con anche punti sollecitati dalla maggioranza

Sono 51 i punti iscritti all’ordine del giorno del consiglio comunale previsto venerdì alle 9.30 nella Sala Napolitano, sempre con ingressi contingentati per rispettare le normative anti Covid, con una lunga sequenza di mozioni ed interrogazioni presentate da maggioranza ed opposizione a partire da inizio anno, ma anche in caso di temi superati nessuno ha voluto ritirare quanto protocollato per il secondo consiglio comunale dopo lo stop dovuto alla pandemia legata al coronavirus.

Dopo l’avvenuta comunicazione del deposito dei verbali del consiglio comunale del 23 luglio, si passerà alla proposta di modifica delle fasce di rispetto ferroviario delle zone attualmente non regolamentate nel Piano Regolatore vigente. Punti successivi la modifica del regolamento per quanto concerne l’esposizione della bandiera in aula, l’approvazione di 12 debiti fuori bilancio, l’ennesimo documento sulla sanità redatto dalla terza commissione consiliare.

Di strisce blu parleranno le mozioni risalenti a gennaio presentate da Rosario Piccioni e vari altri consiglieri comunali, con poi le altre richieste divise tra i vari esponenti:

  • le mozioni di Rosario Piccioni interesseranno il servizio di assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità; piano spiaggia; programmazione stagione estiva 2020; parchi cittadini; sport village 2020; problematica del randagismo; strada Sant’Eufemia – mare; adesione “città che legge” e bando biblioteche Regione Calabria; gestione strutture sportive; nuovo palasport; cittadinanza onoraria Liliana Segre; finanziamenti ospedale di Lamezia Terme; Trauma Center.
  • Mimmo Gianturco si concentrerà su ripristinino servizio socio assistenziale per disabili mentali; adesione fondo prevenzione randagismo; messa in sicurezza e ripristinino parco Belvedere; proroga pagamento tasse e tributi; mancato pagamento produttività e salario accessorio ai dipendenti;
  • vari consiglieri su “persone spieciali d’a…mare”; chiusura delegazioni comunali; piano delle associazioni; adesione città sane Oms; Puc e impiego in lavori di utilità sociale dei percettori di reddito di cittadinanza; istituzione percorso turistico – storico – culturale;
  • Pietro Gallo chiede la realizzazione di colonnine di ricarica per veicoli elettrici e approccio ai servizi di smart cities;
  • Matteo Folino ed Antonio Mastroianni si schierano per il sostegno economico e tributario a famiglie ed imprese, con altro punto analogo dedicato al tessuto imprenditoriale.

Stessi protagonisti, più o meno, anche per quanto riguarda le interrogazioni:

  • Mimmo Gianturco chiede spiegazioni sulle informazioni relative al coronavirus; mancata commemorazione del giorno del ricordo; manutenzione del verde pubblico; ordine del giorno su maggiorazione dell’indennità del segretario generale e la querela dello stesso verso il sindacalista Ruberto;
  • Rosario Piccioni presenta interpellanza sullo sblocco delle assunzioni al Comune; randagismo;
  • Aquila Villella interroga sull’assegnazione del complesso monumentale di San Domenico al polo museale regionale.

Entro fine mese dovrebbe arrivare in aula invece il bilancio di previsione 2020-2022 ed il consolidato 2019, senza i quali il “pacchetto” da presentare alla commissione ministeriale per avere il via libera alle assunzioni in via Perugini non potrà arrivare.