Per i lavori di messa in sicurezza dell’alveo torrente Coschino affidamento diretto dei servizi di architettura e ingegneria

All'architetto Antonio Carnovale poiché allo stesso è stato affidato medesimo incarico nel parco della Pedichiusa

Più informazioni su

Già deliberati tra le modifiche al piano triennale delle opere pubbliche che lunedì saranno discusse in consiglio comunale, i lavori di messa in sicurezza dell’alveo torrente Coschino trovano oggi anche l’affidamento diretto dei servizi di architettura e ingegneria.

A due anni dagli eventi alluvionali che avevano colpito anche il lametino, l’11 agosto veniva comunicato dalla Protezione Civile che il comune di Lamezia Terme risultava beneficiario di un intervento per la somma complessiva di 150.000 euro per interventi di messa in sicurezza dell’alveo torrente Coschino, prevedendo però che «agli interventi finanziati per gli stessi dovranno essere assunte obbligazioni giuridicamente vincolanti (contratti d’appalto) entro il 30/11/2020».

A stretto giro dalla scadenza oggi si sceglie di affidare i servizi di progettazione, direzione lavori e responsabile della sicurezza, in fase di progettazione ed esecuzione, dell’intervento all’architetto Antonio Carnovale poiché allo stesso il 23 ottobre era stato affidato medesimo incarico inerente all’intervento di risanamento conservativo del mulino della Pedichiusa.

A rischio il completamento ed i fondi del parco Pedichiusa, il Comune ricorre ad un tecnico esterno

Ritenuto che «tali servizi interessano il tratto del torrente Coschino che attraversa il realizzando Parco della Pedichiusa e si estende a nord fino a raggiungere la Chiesa della Veterana ed a Valle fino al rione Timpone», si è così scelta la strada del professionista già impegnato in loco, per un importo complessivo del servizio oggetto di affidamento pari a 7.156,03 euro.

Più informazioni su