Quantcast

Un piano del mercato di Piazza Botticelli sarà destinato alle associazioni, indagine per colonnine di ricarica

La richiesta del 10 marzo di proroga di tasse e tributi proposta da Gianturco diventa una raccomandazione per il prossimo bilancio

Più informazioni su

La modifica della consulta dello sport, con il numero che sale a 30 con 3 membri di diritto (tra questi anche un rappresentante della Special Olympics) e tra i 17 scelti dai consiglieri anche chi opera nell’ambito della disabilità, passa all’unanimità.

Sui 10 debiti fuori bilancio, relativi a 6 sinistri stradali e 4 cartelle tra il 2013 ed il 2019, il sindaco sottolinea come «abbiamo riconosciuto 112 debiti fuori bilancio nel 2020, con 85 giunti nell’anno in corso, dando un’accelerazione anche su questo settore». In questo caso 15 favorevoli, con 7 astenuti nella minoranza (Pegna favorevole).

Nell’ambito delle mozioni si propone di creare un “piano delle associazioni” all’interno del mercato coperto di Piazza Botticelli, destinando loro i locali collocati sopra l’area di vendita. Folino sollecita sulla struttura interventi di miglioramento e manutenzione, presupponendo queste raccomandazioni al proprio voto favorevole. Tema su cui torna anche Gianturco parlando di lamentele per le infiltrazioni di umidità, sollecitando l’amministrazione ad emanare un nuovo bando per l’assegnazione dei box non utilizzati.

Sollecitazioni che il sindaco accoglie precisando che «essendo la coperta troppo corta, gli interventi strutturali che servirebbero sia sulla manutenzione, che sul piano formale per l’agibilità, non potranno essere soddisfatti in toto per la programmazione 2021, ma si opera per favorire la vitalità ed il commercio di una zona della città». Tutti i 23 presenti votano a favore, compresa la Cittadino che dopo le schermaglie precedenti tra le due parti politiche cerca un intervento conciliante sottolineando che «questa pratica, come altre, dimostra come quando c’è da lavorare per la città non c’è diversità di vedute tra maggioranza ed opposizione».

Mozione successiva quella presentata da Pietro Gallo, risalente a febbraio, che chiedeva la realizzazione di colonnine di ricarica per veicoli ad alimentazione elettrica e approccio ai servizi smart cities (illuminazione e trasporto pubblico). In premessa però l’ingegnere si concentra sul «Psc, la cui trattazione tra bilancio e Covid è rimasta in secondo piano ma che deve tornare ad essere priorità nei lavori dell’apposita commissione per arrivare in consiglio comunale, essendo ormai il tempo scaduto e la programmazione urbanista urgente». Il richiamo arriva per gli aggiornamenti normativi, ricordando come «già nella prima amministrazione Mascaro una società per conto dell’Enel aveva presentato la proposta di installare 11 colonnine di ricarica con parcheggi dedicati, opere che andrebbero però incluse nella programmazione urbanistica come il Psc. La richiesta è quindi di portare avanti quelle richieste, che non avrebbero costi per il Comune ma anzi avrebbero un ritorno per lo stesso».

Sposa la linea green anche la Spinelli «perché la mozione guarda anche ad una visione di sviluppo sostenibile», Pegna inserisce la proposta «nell’ambito della nuova finanziaria, con benefici economici per chi andrà ad acquistare auto elettriche, e quindi anche il nostro Comune non si può fare trovare impreparato, magari valutando una manifestazione di interesse per garantire il libero mercato».

Di ulteriori incentivi, anche sul bollo auto, parla Piccioni nel chiedere «un’interlocuzione anche con la Regione sulle iniziative per la sostenibilità ambientale», schierandosi anche lui sulla necessità di indire un’indagine di mercato. La richiesta passa all’unanimità così impegnando l’amministrazione a procedere con una gara ad evidenza pubblica senza costi per il Comune.

Fuori tempo massimo la richiesta del 10 marzo di proroga di tasse e tributi proposta da Gianturco, che così diventa una raccomandazione per il prossimo bilancio.

Più informazioni su